Una piccola grande rivoluzione: il Marsala secondo Marco De Bartoli | I Grandi Vini

Irene Graziotto su igrandivini.com incontra Marco De Bartoli:

Marco la rivoluzione la fa partendo dall’uva: solo Grillo, niente Cataratto. Una scelta che precorre i tempi – sono in molti oggi a utilizzare solamente quest’uva che dà rese inferiori ma possiede buona acidità e raggiunge naturalmente una base zuccherina e, quindi, alcolica, elevata , intorno ai 16° vol. – e che connota tuttora la produzione aziendale. Il ritorno al passato passa poi anche dalla cantina dove Marco decide di vinificare secondo la tecnica dell’antico perpetuum da cui Woodhouse creò poi, tramite aggiunta di acquavite di vino, il Marsala. Nasce così il Vecchio Samperi, un Marsala pre-British, che non subisce quindi aggiunta di alcool.

Sorgente: Una piccola grande rivoluzione: il Marsala secondo Marco De Bartoli | I Grandi Vini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...