A Pantelleria il passito è un giardino (La Stampa)

Lo ascolti al naso e senti l’uva sultanina, ma anche crema pasticciera, fiori di zagara, pistacchio, ginepro, olive. È un giardino questo bouquet con note impetuose nette. In bocca poi scende dolce e morbido, ma con speziature persistenti che ti solleticano la lingua e la accomodano con la dolcezza del dattero. C’è freschezza in questo sorso che fa tornare erbe officinali, rosmarino e poi quel dattero maturo.

Gran bella recensione del Passito di Pantelleria di Salvatore Ferrandes da parte di Paolo Massobrio su La Stampa: A Pantelleria il passito è un giardino – La Stampa

One thought on “A Pantelleria il passito è un giardino (La Stampa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...