Cantine Aperte a Tenute Orestiadi

e

Uva e Pomodoro

Cari amici, ogni anno Cantine Aperte si rivela essere un coinvolgente connubio tra vino e viaggio. Migliaia di appassionati si mettono in viaggio alla scoperta dei luoghi del vino, posti che si rivelano essere affascinanti e sorprendenti, come le Tenute Orestiadi di Gibellina. Questa è stata la nostra meta per l’edizione 2017 di Cantine Aperte, ed è con piacere che vi raccontiamo di questa tenuta, sorta in un luogo ricco di storia e arte.

Gibellina infatti, dopo il devastante terremoto del Belìce, è stata meta di celeberrimi architetti, intellettuali e artisti coinvolti dall’eclettico Ludovico Corrao, cui è dedicato il vino principe della cantina. Questi maestri contribuirono alla rinascita materiale e spirituale del centro belicino, donando pregevoli opere d’arte come il Cretto di Burri o la Montagna di Sale di Paladino, altissimi esempi di Land Art, ma anche con la Fondazione Orestiadi e il Museo delle Trame Mediterranee, volute dallo stesso…

View original post 649 altre parole

I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 (Slowine)

Nell’articolo su Slowine fra gli assaggi imperdibili ci sono 3 vignaioli di Sicilia.

Vinessum – giunto alla quarta edizione, e reduce dal grande successo dell’edizione autunnale tenutasi a Faenza nello scorso novembre – offrirà ai propri ospiti una vera e propria Wine Experience, un tour che condurrà i visitatori in un viaggio attraverso vini, vignaioli e territori: da Pantelleria alla Bulgaria, attraverso tutto il territorio italiano in un percorso originale da Sud a Nord fino a spingersi oltreconfine sul territorio sloveno.

Continue reading “I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 (Slowine)”

Benvenuti in valigia, Abbazia San Giorgio

LAVALIGIADIBACCO

La Valigia di Bacco è volata fino all’isola di Pantelleria,  un’isola in cui il tempo sembra essersi fermato tra l’azzurro del cielo e il blu del mare.  Qui l’entroterra agricolo è fatto di innumerevoli terrazzamenti di pietra a secco che hanno ospitato nei secoli le piante di Zibibbo allevate ad alberello, dentro conche incassate nel terreno. Piante di cappero che affondano le radici a ridosso dei muri delle terrazze e la sera espandono il loro inebriante profumo, piante di olivo allevate basse per via del vento, come se fossero dei bonsai, insieme a tutte le tipiche essenze della macchia mediterranea, colorano le colline dove nascono i vini dell’Azienda Abbazia San Giorgio.

Abbazia San Giorgio è una azienda vitivinicola che nell’anno 2015 ha iniziato a mettere in bottiglia le proprie produzioni di vino naturale.

L’azienda conduce circa 3,5 ettari di vigneti, frammentati in più corpi  aziendali di varie dimensioni, siti nella…

View original post 768 altre parole

Gina Russo di Cantine Russo all’interno del CdA della Strada del vino e dei sapori dell’Etna

Aria di cambiamento nella Strada del vino e dei sapori dell’Etna. Nei giorni scorsi, infatti, sono state rinnovate le cariche del Consiglio di Amministrazione. Russo-7410 Continue reading “Gina Russo di Cantine Russo all’interno del CdA della Strada del vino e dei sapori dell’Etna”

Torna Avvinando Wine Fest ai Cantieri Culturali della Zisa

Cinquanta aziende partecipanti, 400 vini in degustazione, 5 i sensi coinvolti. Sono i numeri di Avvinando Wine Fest, la prestigiosa manifestazione giunta alla sesta edizione, che si terrà venerdì 26 e sabato 27 maggio (dalle 15 alle 22.30) ai Cantieri Culturali della Zisa a Palermo. Un ritorno dopo sei anni. E una nuova ambientazione dopo i precedenti a Villa Boscogrande.

17358535_1015914821843994_3533548097682107480_o.jpg Continue reading “Torna Avvinando Wine Fest ai Cantieri Culturali della Zisa”

Benvenuto Alcesti

LAVALIGIADIBACCO

logo alcesti

Nell’azienda Alcesti amano la Sicilia, le origini, le radici.  Attraverso i vini l’azienda vuole comunicare “sicilianità”.

Da sempre ogni vendemmia racconta emozioni. Ogni annata è diversa, buona o meno buona. L’obiettivo è raccontare, interpretare ed esaltare, anno dopo anno, le peculiarità di un territorio, di pochi ettari, di un grappolo.

All’interno della distesa più vitata d’Italia, vivono le radici delle loro piante. Si nutrono del sole siciliano e dell’attenzione di chi ogni giorno con fatica e passione lavora in vigna.

30ha nel territorio che si estende tra Marsala, Mazara e Salemi. Altitudine variabile compresa tra i 100 e 280 m s.l.m. Vigneti di famiglia, che esprimono il terroir tipico siciliano.

La cantina è il frutto del sogno della  famiglia. Rispecchia la loro ospitalità, la  voglia di innovare ed il rispetto per l’ambiente. È il luogo dove giornalmente si ricerca l’eccellenza.

I VINI IN VALIGIA

L’ISOLA DEI PROFUMI ROSSO SICILIA AD I.G.P ( Nero…

View original post 787 altre parole

7 Bottles that Put Sicily on the Map of Trendy Wine Regions (Food & Wine)

Terroir hunters love the stuff: a soil of salty ash, pumice and rock, steep slopes, and a star grape variety—Nerello Mascalese—that can channel intense minerality and that tastes like the lovechild of Nebbiolo and Pinot Noir. The appellation has attracted a flock of talented winemakers, some avant-garde, some seeking to revive the oldest traditions (three of them profiled below), and a new generation of drinkers who love a good story as much as a great glass.

Continue reading “7 Bottles that Put Sicily on the Map of Trendy Wine Regions (Food & Wine)”

Val di Noto Wine tour, il network territoriale di 4 aziende vitivinicole in occasione di Cantine Aperte

Le quattro aziende vitivinicole siciliane Cantina Marilina, Planeta, Feudo Ramaddini e Terre di Noto, per promuovere l’enoturismo nel sud est dell’isola, anche quest’anno, in occasione di Cantine Aperte, l’evento enoturistico più importante a livello nazionale organizzato dal Movimento Turismo del Vino, che si svolgerà domenica 28 maggio, hanno deciso di proporre il network territoriale “Val di Noto Wine tour”, un sistema integrato di esperienze territoriali legate a uno dei prodotti che più di tutti ne rappresenta la storia e la tradizione.

Val di Noto cover.jpg

Gli ospiti, attraverso un breve tour di quattro tappe, avranno la possibilità di visitare quattro espressioni del territorio della Val di Noto, attraverso i vini delle aziende che, con una proposta conforme, apriranno le porte delle loro cantine per mostrare i vigneti, i luoghi in cui si creano i vini e le tecniche di produzione e di partecipare alle degustazioni proposte da ogni azienda.

I wine bus, in partenza da Ragusa, Modica, Scicli, Pozzallo, Donnalucata, Sampieri, Ispica e da Noto, Avola e Marina di Noto, attraverso la formula del viaggio, che caratterizza Cantine Aperte, condurranno i winelovers e le loro famiglie in un percorso che consentirà loro di ammirare una zona votata alla produzione del vino e conoscerne le loro caratteristiche.

Gli autobus collegheranno le quattro cantine con partenze ogni 1,00/30 h, dalle 10,30 alle 15,30.

Val di Noto volantino.jpg

Ticket adulti € 30: autobus, ingresso e degustazioni in 4 cantine

Ticket ragazzi 6-17 anni € 15: autobus, ingresso e degustazioni in 4 cantine

Ticket € 10: Visita singola cantina

È consigliata la prenotazione entro il 25 maggio.

Per info e prenotazioni:

Cantina Marilina info@cantinamarilina.com 0931 1799907
Feudo Ramaddini info@feudoramaddini.com 0931 1847100
Planeta winetour@planeta.it 0925 1955465
Terre di Noto info@terredinoto.it 0931 1805185

Nero Bufaleffj Igt 2010 – Cantina Gulfi

Uva e Pomodoro

Nero Bufaleffj Igt 2010
(azienda Gulfi, Sicilia)

Amo sulla tavola,
quando si conversa,
la luce di una bottiglia di intelligente vino.
Pablo Neruda

nerobufaleffjL’azienda Gulfi nasce nel 1996 con Vito Catania che ha ampliato i possedimenti esistenti, introducendo criteri di lavoro innovativi. Oggi conta circa 70 ettari vitati nei migliori territori della Sicilia Orientale. Segue una viticoltura bio organica e tradizionale. La vite viene coltivata ad alberello, poiché questa è l’unica forma di allevamento della vite che permette, in un clima così estremo, di ottenere vini di grande finezza e complessità, che si integra perfettamente con l’ambiente naturale e non necessita né di prodotti chimici né dell’irrigazione. I vini Gulfi provengono da vecchie vigne nelle contrade più antiche e rinomate di Pachino, in Val di Noto: Maccari, Bufaleffi, Baroni e San Lorenzo. Da cui nascono i Cru, che esprimono in pieno il terroir: Neromaccarj, Nerobufaleffj, Nerobaronj e Nerosanlorè.

Il Nerobufaleffj…

View original post 138 altre parole