I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 (Slowine)

Nell’articolo su Slowine fra gli assaggi imperdibili ci sono 3 vignaioli di Sicilia.

Vinessum – giunto alla quarta edizione, e reduce dal grande successo dell’edizione autunnale tenutasi a Faenza nello scorso novembre – offrirà ai propri ospiti una vera e propria Wine Experience, un tour che condurrà i visitatori in un viaggio attraverso vini, vignaioli e territori: da Pantelleria alla Bulgaria, attraverso tutto il territorio italiano in un percorso originale da Sud a Nord fino a spingersi oltreconfine sul territorio sloveno.

Protagonisti di Vinessum saranno infatti circa cento produttori vinicoli artigiani, tutti presenti in prima persona e pronti a raccontarsi, non solo attraverso la degustazione dei propri vini d’eccezione ma anche attraverso le proprie storie di vignaioli e ambasciatori del buon vivere, accomunati da un amore sincero e profondo per la terra e la valorizzazione dei suoi frutti.

Non facile segnalare gli “assaggi imperdibili” vista la presenza di tanti ottimi vignaioli. Ci provo comunque, facendo tre premesse: non segnalo volutamente i vignaioli più conosciuti al grande pubblico, per la loro lunga “militanza” nel mondo del vino naturale (quindi, solo per fare qualche esempio, non menzionerò Carussin, La Stoppa, Giovanna Maccario, Stefano Milanesi, Giovanni Menti…); non segnalo chi giocherà in casa, ovvero la bellissima pattuglia di vignaioli romagnoli, che ritengo valga la pena di assaggiare TUTTI; e non segnalo infine chi gioca in campionato estero, ovvero i validissimi vignaioli sloveni che saranno presenti a Bagnacavallo.

La lista dei 10 assaggi imperdibili segue le singolari ed efficaci indicazioni geografiche con cui è costruita la lista degli espositori:

PANTELLERIA: Abbazia San Giorgio, di Pantelleria (TP) Battista Belvisi ha esordito nel mondo del vino alla fine del 2016, fondando Abbazia San Giorgio: un perfetto sconosciuto che però vanta una lunga collaborazione nell’isola con Gabrio Bini. Lunghe macerazioni e zero solfiti aggiunti per quattro vini: un orange da Zibibbo, un rosato da Nerello, un rosso da Perricone e uno Zibibbo Passito.

ETNA: Enò-Trio, di Randazzo (CT)) Eleganza e austerità sul vulcano, questa la sintesi dei vini di Nunzio Puglisi, agronomo ed enologo affiancato dalle due figlie Stefany e Désirée; anche in questo caso quattro etichette assolutamente da provare.

SUGGESTIONI D’ARABIA, MAGNA GRECIA E TANGO: Aldo Viola, di Alcamo (TP) Arabia, Magna Grecia e Tango non sono nomi scritti a caso: Alcamo venne fondata dagli Arabi, i nomi dei vini di Viola si rifanno al periodo storico della Magna Grecia e infine Aldo è frequentatore assiduo di milonghe. Vini ancestrali, affascinanti e passionali, che rispecchiano i tre termini.

Sorgente: I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 – Slowine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...