I Signori del Nero d’Avola (e non solo): Gulfi

Coltiva biologico, non irriga, vendemmia a mano. La filosofia dell’Azienda Gulfi ha un orientamento chiaro, e il nome del suo enologo per noi è una garanzia a prescindere.

20180206_144608

Vito Catania, tristemente scomparso a maggio dello scorso anno, infatti nel 1996 iniziò a collaborare con Salvo Foti. Da allora Gulfi ha adottato alcuni dei principi cardini di Foti: vitigni ad alberello, nessuno uso di concimi chimici, diserbanti, insetticidi e pesticidi, coltivazione di vitigni autoctoni siciliani. Primo fra tutti il Nero d’Avola, vitigno che dà vini naturalmente caldi (alcolici) e spiccatamente profumati, utilizzato in passato per migliorare vini deboli e aspri di altri Paesi (in particolare Borgogna e Gironda).  Il Nero d’Avola è il vitigno privilegiato di Gulfi, che infatti produce infatti 6 grandi etichette di Nero d’Avola in purezza, quattro delle quali sono cru pluripremiati prodotti nelle vigne di Pachino (NerobufaleffjNeromaccarjNerobaronjNerosanloré) a cui si devono aggiungere il Nerojbleo e Rossojbleo, anch’essi Nero d’Avola in purezza prodotti nelle vigne di Chiaramonte Gulfi (RG).

Altri vitigni autoctoni coltivati da Gulfi sono il Frappato, il Nerello Mascalese, il Nerello Cappuccio, il Carricante e l’Albanello.

Il padrone di casa, eccellente anfitrione della nostra visita alla Locanda Gulfi e alla cantina, è stato lo chef Carmelo Floridia. Alcune immagini per raccontarvela:

20180206_144435IMG_1281IMG_1283IMG_1290IMG_129120180206_12175120180206_12215820180206_12494820180206_13510920180206_12570420180206_13062720180206_13232420180206_13380320180206_13535320180206_141926

Crediamo che le immagini raccontino ancora una volta molto meglio delle parole, soprattutto la fantasia in cucina della brigata di chef Floridia. A noi tocca raccontare i vini assaggiati, ma per leggerlo dovrete aspettare la seconda parte…

20180206_140552

…to be continued

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...