Alberello + Palmento = Salvo Foti (Yeasteria)

Abbiamo appena scoperto i ragazzi di Yeasteria, un progetto davvero interessante di due, come loro amano definirsi, “trafficanti di sete”. Se volete conoscerne le attività, questo è il loro sito: http://www.yeasteria.it.

Qualche mese fa hanno raccontato, a modo loro, Salvo Foti e l’Etna. E noi non potevamo che ribloggarli, come ogni volta che leggiamo qualcosa sul Signore dell’Etna. Ecco il loro resoconto:

Raccontare il luogo dove si è nati, dove il tuo cognome ha le sue radici più profonde e, soprattutto, dove il tuo sogno vorrebbe compiersi definitivamente, vi assicuro non è così scontato. La difficoltà sta nel trovare un equilibrio tra le spinte emotive verso il bello e quelle integerrime che diventano voci di ribellione di una sua figlia costretta a vivere lontana per ragioni socio-professionali.

Perché oggi l’Etna vive il suo Rinascimento più sentito, i suoi vini vengono paragonati ai nebbioli di Barolo e anche un vino d’annata viene venduto ad un prezzo che farebbe gola ai ricercatori dei grandi ammortamenti chiamati soci occulti di capitali.

Eppure la Terra Nera continua ad avere il grande dilemma di non riuscire del tutto a creare un substrato sociale solido in cui il lavoro manuale venga retribuito in maniera regolare e regolarizzata, ma questi sono temi che neanche più la sinistra italiana tratta, quindi finisce qui la polemica (potete continuare a leggere e respirare senza affanno). Continua a leggere “Alberello + Palmento = Salvo Foti (Yeasteria)”