Tra i 50 migliori vini italiani 2019 BIWA anche 5 vini di Sicilia

Best Italian Wine Awards premia ogni anno i 50 migliori vini d’Italia. 

La classifica, nata nel 2012 da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini, negli anni ha saputo dare grande visibilità alle eccellenze vinicole del Paese sul panorama internazionale, approdando anche a Città del Messico, Londra, Hong Kong e Bordeaux. Nel 2016 Wine-Searcher – il più grande database e motore di ricerca dedicato al vino – ha inserito BIWA fra i premi e i concorsi di maggior rilievo del settore a livello mondiale.

Le 50 etichette italiane in classifica vengono selezionate ogni anno da un comitato tecnico internazionale composto da giornalisti, critici ed esperti che affiancano Gardini e Grignaffini nei tasting alla cieca di oltre 350 referenze.

La Sicilia è la terza regione d’Italia come riconoscimenti, con cinque vini premiati. I 5 vini di Sicilia sono (fra parentesi la posizione nella classifica BIWA):

  • (6) Florio – Donna Franca – SICILIA
  • (15) Marco De Bartoli – Vecchio Samperi Perpetuo – SICILIA
  • (17) Donnafugata – Ben Ryé 2016 – SICILIA
  • (21) Tornatore – Trimarchisa 2016 – SICILIA
  • (32) Cusumano – Alta Mora 2018 – SICILIA

A farla da padrone sono quindi i passiti, “i vini da meditazione” e, ancora una volta, l’Etna. A fianco alla classifica la giuria assegna ogni anno anche gli Awards, premi speciali che puntano a premiare le etichette, le aziende e i professionisti che si sono distinti nel mondo vitivinicolo.

La giuria internazionale comprende Kenichi Ohashi, l’unico Master of Wine giapponese, Amaya Cervera, fondatrice del sito internet spanishwinelover.com e wine journalist, Tim Atkin, Wine Writer tra i più premiati al mondo esperto Master of Wine, Christy Canterburygiornalista, giudice, formatrice e Master of Wine, Lu Yang, il sommelier più influente della Grande Cina primo Master Sommelier del Paese e Othmar Kiem, fondatore del Gourmet Club Alto Adige, corrispondente per l’Italia di Falstaff, Daniele Cernilli, il Doctor Wine, decano della degustazione e giornalista enogastronomicoAntonio Paolini, esperto critico enogastronomico e degustatore, coordinatore guide efirma di alcune fra le maggiori testate di settore, Pier Bergonzi, vice direttore de La Gazzetta dello Sport, fondatore della rubrica “Gazza Golosa” e Sommelier, le “new entry” Andrea Gori ed Eros Teboni, oltre a Luciano Ferraro, capo redattore del Corriere della Sera e firma di Corriere DiVini.

Proprio Luciano Ferraro ha rivelato la lista completa qui su Corriere DiVini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...