ViniMilo: terzo e ultimo weekend, tra le degustazioni arriva la grappa di Sicilia

Fra gli appuntamenti del fine settimana di ViniMilo 2020:

  • Venerdì 11 settembre, “Vitigni Fuori dal comune”, laboratorio del gusto con la partecipazione dell’enologo Salvo Foti e a cura di Anastasia De Luca, fiduciaria della condotta etnea di Slow Food che proporrà abbinamenti con salsiccia secca di Palazzolo Acreide, formaggio maiorchino e pane con farine di grani antichi.
  • Sempre venerdì Fisar conduce la degustazione di “Storie di antichi vitigni: il Perricone” (Barone di Villagrande, ore 20.30) con sei vini prodotti da questa storica varietà che nel secolo scorso ha rischiato l’estinzione abbinati a prodotti Slow Food.
  • Sabato 12 settembre, “I vitigni di importazione” – Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Merlot, Pinot nero, Grenache e Petit Verdot – saranno al centro della degustazione “Gli internazionali dell’Etna”, a cura dell’AIS guidata da Claudio Di Maria e Flavia Catalano.
  • Domenica 13 settembre, la FIS propone in degustazione “I vini delle sabbie”: sei etichette di vini provenienti da suoli sabbiosi e differenti età geologiche prodotti in Valle d’Aosta, Toscana e in Sicilia – abbinati a formaggi presidio Slow Food come tomini di capra, piacentino ennese e maiorchino – che saranno raccontati dal presidente FIS, Paolo Di Caro, e dalla vicepresidente, Agata Arancio. Fra i produttori le testimonianze di Federico Curtaz, Marilena Barbera, Nino Barraco e Paolo Calì.

Tra Nerello e Carricante

A Milo tasting tra vini e distillati, presìdi Slow Food e convegno su enoturismo post-Covid con Università di Catania

MILO (Ct), 9 settembre 2020 – Strategie post-covid per le imprese del vino e l’enoturismo,  attività che incide fino al 20% del fatturato delle cantine; e poi degustazioni guidate con sommelier fra gli “stranieri” dell’Etna – i vitigni d’importazione allevati sul vulcano – e viceversa – gli “indigeni” nerello e carricante coltivati altrove; focus su vitigni antichissimi come il Perricone, che nella Sicilia occidentale dal Settecento viene usato anche per il celebre Marsala, e sui vini da suoli sabbiosi, dal profilo sensoriale tutto da esplorare. Infine a ViniMilo debutta lei, la “signora” grappa, con una degustazione inedita che metterà a confronto i migliori distillati siciliani, nove dei quali sono stati premiati a giugno nell’ultimo concorso nazionale Alambicco d’oro. Tornano i tour in vigna per scoprire le installazioni di Land Art del…

View original post 731 altre parole

2 commenti

  1. Ciao! Solo per avvisarvi che c’è scritto vini mila anziché vini Milo. Pensavo che vi facesse piacere la segnalazione Alex

    Alexandra Bullpitt +39 347 9669 552

    >

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...