Wine Can Transport You

Experience Sicily

I brought this Etna Rosso back from Sicily in July, after staying at the vineyard where it was produced. In addition, Experience Sicily’s Evelina Buttitta has been staying at the property’s agriturismo in Linguaglossa on Etna the past two nights with friends. So, it was wondrous that I was able to bring Scilio Wines’ Orphéus lable to celebrate Danielle Oteri of Feast on History birthday barbecue in New York City tonight. As soon as I took a sip, I was transported right back to the slopes of the volcano, tasting bold, earthy flavors including overtones of porcini mushrooms, olives, and flowers. I am always amazed, when I let myself be taken by a wine, that I can be led right to its terroir. Tonight, I was back at Valle Galfina Resort, yet I was sitting in the middle of Harlem.

View original post

Azienda Agricola Occhipinti, natural wines in Sicily (Orange Wines)

A country road connecting Gela to Kamarina going through Cerasuolo di Vittoria hills and from Caltagirone it continued to Catania and Lentini. This road is the SP68. One might think that there is nothing special about this road but if you know about Sicily wine then you know about this road. It crosses Fossa di Lupo District where one of the most special wineries in this island is located: Agricola Occhipinti, where owner and winemaker Arianna Occhipinti produces her world-known wines.

Continue reading “Azienda Agricola Occhipinti, natural wines in Sicily (Orange Wines)”

Vino della settimana: Etna bianco Doc De Aetna 2015 Terra Costantino (Cronache di Gusto)

Questa settimana Cronache di Gusto racconta l’Etna Bianco di Terra Costantino. Ecco come.

Terra Costantino si trova nel territorio di Viagrande, in contrada Blandano, nel versante sud est dell’Etna. Qui si può ammirare uno splendido panorama con il mar Ionio di fronte, tutt’intorno la verde campagna etnea con vari rilievi derivanti da coni eruttivi secondari spenti e il Vulcano alle spalle.

Continue reading “Vino della settimana: Etna bianco Doc De Aetna 2015 Terra Costantino (Cronache di Gusto)”

I Titani e il Grillo: discussione ai margini della doc “Sicilia”

vinoestoria

Sicilia Tolemaica

La mappa e i luoghi.

La geografia, prima e primigenia arte di sapienza greca, che anticipa e precede la speculazione filosofica, nasce dal mito orfico sulla creazione della Terra: Dioniso infante viene smembrato, con l’inganno, dai Titani, figli di Ctòn, il primo dei nomi della Terra. I Titani si insinuano con l’astuzia, lo ingannano con giocattoli da fanciulli e lo smembrano, anche se è ancora bambino, come dice il poeta dell’iniziazione, Orfeo il Tracio: “Trottola e rombo e marionette e le belle mele d’oro delle Esperidi dalla voce acuta”.  I Titani, col volto coperto da polvere calcarea, cospargono con lo stesso gesso il volto del giovane Dioniso mentre dorme. Egli si sveglia, si guarda allo specchio e non si riconosce: le lame, mentre colpiscono, sezionano, selezionano, pongono limiti, contorni e linee che separano le cose. Zeus folgorerà i Titani e consegnerà le membra di Dioniso ad Apollo affinché…

View original post 912 altre parole

6 Top Sicilian Wines You Need To Try

Nice tips about Sicilian Wines from this article on Prestige On Line:

The sizable island of Sicily at the south-west tip of Italy’s “boot” is a wine region unto itself, one of 20 in Italy, and is considered to produce some of the country’s best. With vineyards mostly on the west and east coasts of the 28,000-square-kilometre island, much of the wine here benefits from excellent climatic and soil conditions, as well as know-how that dates back centuries. We take a look at some of the top producers. Continue reading “6 Top Sicilian Wines You Need To Try”

Alle Isole Eolie c’è il Malvasia Day. Riflessioni sul vino delle Lipari (Gambero Rosso)

Tra le tante facce della viticoltura eroica, quella delle Eolie spicca in modo particolare. Sino a qualche decennio fa sembrava destinata all’estinzione, tanto da sopravvivere solo sull’isola di Salina. Ora la vite è stata ripiantata anche dove era scomparsa, ritornando a Lipari, Panarea, Vulcano e presto anche a Stromboli. Il vino qui è una realtà piccola ma vivace, che vive con passione questa nuova fase della sua vicenda produttiva. Infatti, la produzione dell’uva e del vino negli anni ha subìto delle forti oscillazioni.

Continue reading “Alle Isole Eolie c’è il Malvasia Day. Riflessioni sul vino delle Lipari (Gambero Rosso)”

La “Satyagraha” di Arianna Occhipinti (Wine in Sicily)

Così Samuele Vassallo racconta Arianna Occhipinti su Wine in Sicily:

Arianna Occhipinti mi ricorda un po’ gli esordi di Philip Glass. Giovane, in divenire e ostentata dai canoni “classici” di certe produzioni che non esaltavano la sua avanguardia vinicola. Un’avanguardia, che come tutte le avanguardie, guardava indietro, come una sorta di rincorsa per lanciarsi nel nuovo.

Continue reading “La “Satyagraha” di Arianna Occhipinti (Wine in Sicily)”

Vino della settimana: Kima 2016 di Possente (CronachediGusto)

Il vino di questa settimana per Cronache di Gusto è il blend di Cataratto e Viognier di Possente. Così viene raccontato:

Rispetto per il territorio, determinazione e orgoglio di appartenenza alla propria terra sono i principi che guidano la filosofia produttiva della cantina. La vite viene coltivata in modo semplice, naturale, puntando sempre ad ottenere prodotti di grande qualità che siano espressione dei luoghi da cui provengono. Continue reading “Vino della settimana: Kima 2016 di Possente (CronachediGusto)”

Sicilian wine is sunshine in a bottle (Richard Esling)

Open a bottle of chilled Sicilian white (or red for that matter) and you can almost feel the sunshine that has ripened the grapes to produce these delicious and eminently affordable wines.

Sicily is the largest island in the Mediterranean, just off the coast of the toe of the Italian boot, and Italy’s most southerly region. Continue reading “Sicilian wine is sunshine in a bottle (Richard Esling)”

Possente: Vini in Valigia.

la valigia di bacco

Il sapore autentico della tradizione, l’esperienza e la determinazione di una famiglia da sempre dedita alla viticoltura.

Esperienza pluriennale, grande determinazione, profondo rispetto del territorio: l’azienda Possente interpreta al meglio la naturale vocazione vinicola del territorio.

Vitigni autoctoni la millenaria conoscenza dei vignaioli trapanesi, per tradizione tramandata di padre in figlio, si riflette nella passione, nel talento e nell’abilità che la famiglia Possente mette da anni nella produzione dei propri vini.
Un’attività che svolge nel segno della tradizione, seguendo il ritmo della natura.

La coltura è espressione di molteplici elementi. Ingredienti che si combinano, divenendo parte stessa del patrimonio di un’azienda, espressione della sua filosofia: rispettare il territorio, con la sua storia e le sue tradizioni, rendere vitale la terra, ripristinandone l’attività biologica, ricercare la qualità assoluta per offrire solo il meglio. Possente cerca da sempre di elevare al massimo un semplice principio: lavorare la terra in modo naturale e ottenere…

View original post 714 altre parole