“Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)

Renato De Bartoli, Ad della cantina Baglio di Pianetto della famiglia Marzotto traccia un bilancio dell’anno appena trascorso e si proietta in avanti, nel futuro, analizzando scenari e opportunità di una delle cantine più conosciute del panorama vitivinicolo siciliano. “Il 2017 è stato l’anno dei 20 anni – dice – una ricorrenza importante che per noi ha assunto anche un carattere sentimentale, per i legami che l’esistenza di questa azienda ha alimentato nel tempo. Oggi siamo certamente più maturi, l’azienda è cresciuta e si stanno aprendo nuove prospettive anche in chiave nazionale e soprattutto per l’export. E’ ancora troppo presto per dare qualche cenno in più, ma ci sarà un maggiore dinamismo ed un approccio sistemico e utile alla crescita“.

renato_de_bartoli_3

Baglio di Pianetto ha fatto della commercializzazione di vini da vitigni autoctoni e vini di carattere più internazionale un punto della sua forza: “Perché – dice De Bartoli – vanno bevuti ed apprezzati per il loro vissuto reale. Credo che a volte si smarrisca ogni ragionevolezza, nella comunicazione del vino, in una rincorsa a chi la spara più grossa. Io non voglio seguire questa corrente“. Continue reading ““Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)”

Vino della settimana: Cubburo 2016 di Bonsignore Baglio e Vigne (Cronache di Gusto)

E’ un’azienda giovane, anzi giovanissima. E’ ai suoi primi vagiti, ma si sta facendo sentire. La prova è questo vino, il Cubburo, di cui vi diremo fra poco. Intanto vi raccontiamo di questa nuova realtà che si trova a Naro, in provincia di Agrigento.

A gestirla, Debora Greco e Luigi Bonsignore, coppia anche nella vita. Luigi, manager da oltre 25 anni, oggi è amministratore delegato di una primaria società di consulenza aziendale e con un passato manageriale in giro per l’Italia e l’Europa. Debora, invece, fino a due anni fa era impegnata nella cantina della propria famiglia dove ha lavorato per oltre 15 anni. Ma il suo desiderio era quello dimettersi alla prova con una “cosa” tutta sua. Nasce così la Bonsignore, un’azienda in cui si fondono i valori familiari e quelli imprenditoriali che hanno portato i due attuali titolari, genitori di tre splendidi bambini, Simone, Pietro e Carlo a realizzare un progetto imprenditoriale fortemente voluto e cercato. Era il febbraio 2016 quando hanno il colpo di fulmine verso questa tenuta. Il loro sogno era quello di approdare nel mondo dell’enoturismo. Qui, a Naro, trovano tutto quello che avevano sempre desiderato. In un solo anno di lavoro, avviene l’intera conversione al biologico e tutti i vigneti vengono ripristinati sotto l’attenta visione dell’enologo Tonino Guzzo. Continue reading “Vino della settimana: Cubburo 2016 di Bonsignore Baglio e Vigne (Cronache di Gusto)”

Viaggio nella vendemmia a casa di Arianna

“Voglio sentire vini che abbiano energia, che abbiano personalità, che non siano necessariamente facili da intendere. Come le persone, ti possono piacere o non piacere.”

Risultati immagini per arianna occhipinti

Maria Antonietta Pioppo continua il suo viaggio in Sicilia per La Repubblica in occasione della vendemmia incontrando Arianna Occhipinti, l’ambasciatrice del Cerasuolo di Vittoria Docg, che racconta anche del suo lavoro sulle contrade del Frappato: “Lavoro su 8 contrade, hanno diversità nei primi 30, 40 centimetri; ho deciso di vinificare singolarmente 3 vigne di Frappato.”

Il video lo trovate a questo link: https://video.repubblica.it/embed/edizione/palermo/viaggio-nella-vendemmia5-la-cantina-occhipinti/286563/287181&width=320&height=180

Wine Can Transport You

Experience Sicily

I brought this Etna Rosso back from Sicily in July, after staying at the vineyard where it was produced. In addition, Experience Sicily’s Evelina Buttitta has been staying at the property’s agriturismo in Linguaglossa on Etna the past two nights with friends. So, it was wondrous that I was able to bring Scilio Wines’ Orphéus lable to celebrate Danielle Oteri of Feast on History birthday barbecue in New York City tonight. As soon as I took a sip, I was transported right back to the slopes of the volcano, tasting bold, earthy flavors including overtones of porcini mushrooms, olives, and flowers. I am always amazed, when I let myself be taken by a wine, that I can be led right to its terroir. Tonight, I was back at Valle Galfina Resort, yet I was sitting in the middle of Harlem.

View original post

I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto

Continuiamo il viaggio di Cronache di Gusto per scoprire i vini siciliani che piacciono di più.

Continue reading “I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto”

306 Nero d’Avola Bio Igp 2015 – Salvatore Tamburello

Uva e Pomodoro

306 Nero d’Avola Bio Igp 2015
(Salvatore Tamburello, Sicilia)

Un vecchio scrittore sconosciuto ha detto:
Nulla eguaglia la gioia dell’uomo che beve,
se non la gioia del vino di essere bevuto”.
(Charles Baudelaire)

L’Azienda agricola Biologica Salvatore Tamburello, a conduzione diretta, segue una tradizione familiare di oltre 5 generazioni che affonda le sue radici nell’Ottocento. Inizialmente, l’attività agricola è di tipo tradizionale e si concentra sulla produzione di mandorle, formaggi, cereali e olive di varietà Nocellara del Belice. L’azienda oggi è gestita da Salvatore Tamburello, che dal 2006 ne ha assunto la conduzione, impiantando nel 2009 il primo vigneto di Grillo e 700 nuovi alberi di ulivo, sempre Nocellara del Belice, e nel 2011 il primo vigneto di Catarratto. Introduce inoltre come metodo di coltivazione quella biologica, nel rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo. Nel 2014 inizia la prima vinificazione e l’imbottigliamento del Nero d’Avola, impiantato nel 2000 dal…

View original post 100 altre parole

Fontanelle Doc Eloro 2011-Curto

Uva e Pomodoro

Fontanelle Doc Eloro 2011
(azienda Curto, Sicilia)

Una bottiglia di vino
contiene più filosofia
che tutti i libri del mondo.
Louis Pasteur

L’azienda Curto è ubicata nel comune di Ispica, in provincia di Ragusa, ed è gestita dall’omonima famiglia, che sin dal 1670 si dedica alla coltivazione della vite e di altri prodotti: uve da mosto, agrumi, mandorle, olive, fichi d’India biologici, cereali e ortaggi. Alla fine degli anni 90 l’azienda ha concentrato la propria attenzione, soprattutto, nel settore vitivinicolo, cercando di valorizzare il vitigno autoctono, ovvero il Nero d’Avola. Sulla statale 115 che da Ragusa porta a Ispica e Rosolini due colonne monumentali indicano la strada sterrata che porta a questa antica casa nobiliare ricca di fascino immersa tra gli ulivi secolari e i mandorli, con i muretti a secco modicani che ne caratterizzano il paesaggio. Tra Ispica e Pachino, zona di Pomodorino e Eloro DOC , ci sono…

View original post 142 altre parole

Sicilia-Milano: sbandata per Arianna Occhipinti (Intravino)

Dalla sua azienda agricola, sulla provinciale che da Vittoria (Ragusa) va verso nord – la Sp68 appunto – è partita alla conquista dei sogni. Ed è diventata grande, pur nella sua classe 1982, con un mix di profonda cultura del Sud ed efficace comunicazione nordica, tradizione e marketing, credendo nella filosofia naturale-biologica-biodinamica, senza mai farne una crociata che divide.

Sicilia-Milano: sbandata per Arianna Occhipinti Continue reading “Sicilia-Milano: sbandata per Arianna Occhipinti (Intravino)”

Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso (Civiltà del bere)

Il Rosso Pachino, il Nero d’Avola, raccontato su Civiltà del bere:

Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso

Il Rosso Pachino, così era conosciuto in Italia, in Francia e perfino in Russia, altro non era che un vino da uve Nero d’Avola ad alta gradazione alcolica che è stato di grande “aiuto”, tra gli anni Settanta – Ottanta dell’Ottocento fino agli anni Ottanta del Novecento, per molti vini toscani, piemontesi e francesi. Continue reading “Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso (Civiltà del bere)”

Terza Nota 2015 – Fattorie Augustali

Uva e Pomodoro

Terza Nota 2015
(Fattorie Augustali, Sicilia)

Quando sei felice bevi per festeggiare.
Quando sei triste bevi per dimenticare,
quando non hai nulla per essere triste o essere felice,
bevi per fare accadere qualcosa.
Charles Bukowski

Qualche mese fa, accompagnando mio figlio ad una gita scolastica, ho avuto modo di visitare l’azienda agricola Fattorie Augustali, che si trova nella parte occidentale della Sicilia tra le provincie di Trapani e Palermo, al centro del Golfo di Castellammare, nella parte più fertile di Bosco Falconeria tra Alcamo e Partinico. Una bella realtà, immersa nel verde degli agrumeti, degli uliveti e da poco anche dei vigneti, dove le scolaresche, ma anche le famiglie, possono trascorrere un po’ di tempo a contatto con la natura e scoprire, grazie al personale competente, alcune pratiche contadine come piantare le lattughe, come si produce l’olio e tanto altro. Poco tempo dopo, partecipando ad una serata ONAV, assaggio uno…

View original post 321 altre parole