“Vino come atto agricolo responsabile” – Back to the Wine 2017

Faenza – Il vino come atto agricolo responsabile, rispettoso del territorio e della sua biodiversità. È un vero e proprio omaggio ai vignaioli artigiani Back to the Wine, la due giorni ospitata alla Fiera di Faenza in programma domenica 12 e lunedì 13 novembre 2017.

Giunto alla seconda edizione Back to the Wine chiama a raccolta oltre 100 artigiani del vino da tutta Italia, quelli con una produzione di qualità, quelli con le mani intrise nella terra accumunati dal rispetto per la natura. Presenti anche escursioni oltreconfine con produttori da Austria, Francia e Slovenia. A curare la manifestazione è Andrea Marchetti, ideatore della comunità di Vinessum, l’organizzazione è di Blu Nautilus, con il contributo marketing e comunicazione di Lorenzo Marabini.

I vignaioli Siciliani presenti saranno Abbazia San Giorgio (Pantelleria, TP)Elios Az. Agric. (Alcamo, TP)Enò-Trio (Randazzo, CT)Etnella (Mascali, CT).

backtothewine-img_orig Continue reading ““Vino come atto agricolo responsabile” – Back to the Wine 2017”

I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 (Slowine)

Nell’articolo su Slowine fra gli assaggi imperdibili ci sono 3 vignaioli di Sicilia.

Vinessum – giunto alla quarta edizione, e reduce dal grande successo dell’edizione autunnale tenutasi a Faenza nello scorso novembre – offrirà ai propri ospiti una vera e propria Wine Experience, un tour che condurrà i visitatori in un viaggio attraverso vini, vignaioli e territori: da Pantelleria alla Bulgaria, attraverso tutto il territorio italiano in un percorso originale da Sud a Nord fino a spingersi oltreconfine sul territorio sloveno.

Continue reading “I 10 assaggi imperdibili di Vinessum 2017 (Slowine)”

Benvenuti in valigia, Abbazia San Giorgio

la valigia di bacco

La Valigia di Bacco è volata fino all’isola di Pantelleria,  un’isola in cui il tempo sembra essersi fermato tra l’azzurro del cielo e il blu del mare.  Qui l’entroterra agricolo è fatto di innumerevoli terrazzamenti di pietra a secco che hanno ospitato nei secoli le piante di Zibibbo allevate ad alberello, dentro conche incassate nel terreno. Piante di cappero che affondano le radici a ridosso dei muri delle terrazze e la sera espandono il loro inebriante profumo, piante di olivo allevate basse per via del vento, come se fossero dei bonsai, insieme a tutte le tipiche essenze della macchia mediterranea, colorano le colline dove nascono i vini dell’Azienda Abbazia San Giorgio.

Abbazia San Giorgio è una azienda vitivinicola che nell’anno 2015 ha iniziato a mettere in bottiglia le proprie produzioni di vino naturale.

L’azienda conduce circa 3,5 ettari di vigneti, frammentati in più corpi  aziendali di varie dimensioni, siti nella…

View original post 768 altre parole