I VinidiSicilia a cui non dovrete rinunciare: i 10 Grillo di CronachediGusto

Su Cronache di Gusto si raccontano i Vini di Sicilia, in preparazione al G7 di Taormina. Si inizia col Grillo e con le 10 etichette da loro consigliate:

Continue reading “I VinidiSicilia a cui non dovrete rinunciare: i 10 Grillo di CronachediGusto”

I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco

Bella serata organizzata da La Valigia di Bacco per presentare i produttori delle 3 valli di Sicilia da loro rappresentati. E’ stata un’opportunità speciale per i Catanesi per vedere i volti del vino, per conoscere di persona molti vignaioli naturali di Sicilia.20170319_203415.jpg

Continue reading “I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco”

Guida ai Vini del Giornale di Sicilia 2017: I Superpremi

MIGLIOR SPUMANTE – EXTRA BRUT 2009 DI MURGO Perlage bello da vedere e lungo. Ha profumi floreali, mandorlati con note di pompelmo e una traccia leggerissima salmastra. In bocca è freschissimo e chiude con un lungo finale sapido

MIGLIOR VINO BIANCO – DOC ETNA BIANCO ANTE 2014 DEI CUSTODI DELLE VIGNE DELL’ETNA Naso pulito ed elegante con pompelmo, erbette aromatiche e sentori balsamici. Il sorso è dinamico, vibrante con un’evidente nota salina che cavalca un lunghissimo finale

MIGLIOR VINO ROSATO – DOC SICILIA ROSÀ 2015 DI GULFI Dal bel colore rosa antico. Questo vino offre profumi di fragoline, lampone, melograno e noce moscata. Al palato è fresco e fruttato. Una bella interpretazione di una tipologia sempre più importante

MIGLIOR VINO ROSSO – DOC FARO 2012 DI PALARI Dal colore rosso rubino con riflessi aranciati ha profumi intriganti con sentori di sottobosco, terra bagnata e richiami balsamici finissimi. Il sorso è di incredibile freschezza, cremoso, elegante e di grande persistenza

MIGLIOR VINO DA MEDITAZIONE – VECCHIO SAMPERI DI DE BARTOLI Un vino che lega passato e presente. Ha un naso intenso, pulito e complesso di frutta secca, fichi secchi, mirto e una nota di eucaliptus. Al palato è multidimensionale, fine, con freschezza, mirabile equilibrio e persistenza infinita

MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO – DOC SICILIA CENTUNO 2013 DI CVA Un naso con intriganti note di prugna e cioccolato. Il sorso è ricco, ben articolato, di buon equilibrio e notevole persistenza. Un rosso che coniuga piacevolezza e grande convenienza

MIGLIORE AZIENDA EMERGENTE – TORNATORE Una storia antica, una visione moderna. L’atto d’amore di una famiglia per uno dei territori del vino più importanti d’Italia. Una sfida, una scommessa e tanti investimenti per questa cantina per la prima volta in guida dalle idee chiare e dai risultati già tangibili

MIGLIOR ENOLOGO – MARIO RONCO sapienza, esperienza, passione. Sono gli ingredienti che ha mescolato al servizio della Sicilia del vino. Tra zolle e filari, tra botti e fermentazioni ha consolidato negli anni una grande conoscenza e grandi risultati. Suo è il rosso più premiato nelle dieci edizioni della guida

MIGLIOR RAPPORTO CANTINA-TERRITORIO – GORGHI TONDI Andare in questa cantina per una semplice visita può rivelarsi una passeggiata ecologica. Le vigne, il mare africano, i suoli sabbiosi, la luce immensa e una riserva naturale che è anche una sorta di motel per uccelli migratori. Cosa volere di più?

MIGLIOR VITICOLTORE – ALDO VIOLA La sua vita è tra i vigneti. Quelli in collina, freschi e ventilati. E quelli in pianura che sentono la brezza e il sole battente. In questo microcosmo si muove con idee chiare e un po’ controcorrente. Rispetto per la terra e per l’uva da essa generata. Sono le sue password di vignaiolo

Sorgente: Presentata la Guida ai Vini del Giornale di Sicilia – ECCO I SUPERPREMI

Aldo Viola – Guarini 2013

VITE DI VINO

Syrah (100%) – 13,5%

Il Maestrale soffia sulla Valle del Rodano e sulle colline di Alcamo; unisce i profumi di due terre feconde in uno sposalizio perfetto. Acqua santa, benedetta dal ministro della Terra Aldo Viola il Guarini, si usa nella liturgia quotidiana in favore del popolo devoto, un servizio di culto che si deve a Terra Madre. Si portano all’altare ciliegie nere e prugne, olive e viole, ginepro e alloro, corredati da una finissima mineralità argillo-calcarea. Il sorso, affilato e dal tannino aggraziato, lungo ed elegante, trova corrispondenza aromatica con i profumi percepiti al naso, mettendo in prima fila le olive in salamoia. Acqua esorcizzata per liberare le persone dai demoni convenzionali.

View original post

Naturale e consapevole, Io bevo così

Bell’articolo in cui si parla anche di Aldo Viola, in questo modo:

“Arriva poi la volta di Aldo Viola, sicuramente uno dei vignerons più eclettici nel panorama italiano, a detta di alcuni il Pablo Picasso dei vini naturali siciliani. Quando l’ho incontrato la prima cosa che mi ha colpito è stato sicuramente il suo spirito goliardico, la seconda le sue innate doti comunicative e carismatiche che vengono fuori quando si tratta di raccontare i suoi vini. L’azienda, certificata bio dal 2010, si estende per 16 ettari nella provincia di Trapani, nei pressi di Alcamo ed applica alla propria produzione i principi dell’agricoltura biologica affiancata da concetti di biodinamica. Eccellenza, Tradizione ed Ecosostenibilità sono i principi che guidano il lavoro di questo vignaiolo che non produce più di 10.000 bottiglie con l’obiettivo di rappresentare in modo incisivo l’identità territoriale. In degustazione Guarini 2012 e Guarini plus 2012, entrambi da uve Syrah in purezza con la differenza che il secondo fa un passaggio in tonneau di rovere francese per almeno 8 mesi ed Egesta 2013 da uve Grillo in purezza fatte macerare per sei mesi in contenitori di acciaio. Il Guarini è sicuramente un’espressione impeccabile del syrah, opulento e fine, morbido e teso, un vino che la Sicilia la racchiude in tutta la sua complessità. Ma se da una sapiente lavorazione del syrah potevo aspettarmi questa capacità di essere espressione vera e intensa del territorio, è l’interpretazione del Grillo che mi ha affascinato. Egesta allo sguardo si presenta di un bel giallo dorato, limpido ma con una consistenza notevole. Al naso presenta una bella complessità organolettica, note etere si sposano bene con profumi agrumati. Al palato è energico e incisivo, si mostra inizialmente morbido per poi prendere coraggio e rivelare l’austerità del tannino conferita dalla lunga macerazione sulle bucce.  Sul finale si fa apprezzare la mineralità e una bella nota di salmastro che lo completano nell’insieme. A casa ho portato il Syrah ma il Grillo mi  è rimasto nel cuore.”

VALOREVIVO

iobevocosì
Condividere una passione e da lì far nascere una bella idea. Così prende vita “Io bevo Così”, bella manifestazione organizzata da tre giovani accomunati dalla passione per il vino naturale e che raccoglie realtà italiane ed internazionali motivate dal bere consapevole.  A rendere l’evento ancora più piacevole è la stupenda location, la seicentesca Villa Sommi Picenardi in provincia di Lecco che ha accolto vignaioli ed enoappassionati durante le giornate dell’evento.

Tanti gli artigiani del vino presenti, tutti motivati dalla voglia di rappresentare il territorio attraverso i loro prodotti. Tra questi Alberta e Carlo di Podere Pradarolo, una azienda di Varano de’ Melegari, comune in provincia di Parma nella Valle del Cerno, che dal 2004 produce vini naturali. Le varietà coltivate sono Malvasia di Candia Aromatica, Barbera, Bonarda e Termarina o Corinto Rosa, antico vitigno della zona. Il terreno su cui sono impiantate le vigne è ricco di argilla e…

View original post 819 altre parole

Aldo Viola, un Pablo Picasso dei vini siciliani

Aldo Viola da Alcamo

la valigia di bacco

Noi amiamo dire “un uomo/un vino” e quanto è vero quando si parla di Aldo Viola perchè i suoi  vini sono pieni di energia e hann532519_470703866349156_1910113381_no quel qualcosa in più che li rende unici, perché Aldo è un vero artista, che ha trovato il suo modo di esprimersi più genuino e intenso nelle sue vigne. Bisognerebbe conoscerlo per capire il personaggio, la forza, l’intensità, la passione che mette nelle sue produzioni. Esuberante, creativo, passionale tra le sue tante esperienze ha impiantato un vigneto in Danimarca, prima di “farci la grazia” di fermarsi in quel di Alcamo e produrre del “nettare per gli dei”. phoca_thumb_l_viola-30

L’Az. Agr. Biologica Aldo Viola si estende per 16 ha vitati in due agri nella provincia di Trapani, nei pressi di Alcamo.DSC_0474

I vini nascono appunto da una vera passione e da una tradizione tramandata da almeno 4 generazioni. La tipicizzazione dei vini provenienti esclusivamente dalle uve…

View original post 352 altre parole