Contrade dell’Etna, il “viaggio nel tempo” di Cronache di Gusto

Interessante articolo pubblicato qui da Federico Latteri su Cronache di Gusto, con il resoconto degli assaggi dei vini in bottiglia, del 2017 e delle annate precedenti. Così li racconta:

Un tasting importante che ha permesso di evidenziare le differenze tra le varie annate e le diverse contrade, fornendo molte informazioni su caratteristiche, qualità e potenziale evolutivo. Di seguito riportiamo l’elenco dei vini che ci sono piaciuti di più con alcune note sull’andamento climatico e le nostre impressioni. E’ stato difficile scegliere le etichette poiché si è riscontrata una qualità media molto alta. Erano davvero tantissimi i vini buoni.

20180423_103937

2017
L’andamento climatico è stato dominato in primavera e in estate dal caldo che ha determinato siccità e una contrazione delle produzione. Il versante est, più freddo e piovoso, ha risentito meno di questa situazione, così come alcune contrade alte. La degustazione ha comunque dimostrato che le piante hanno resistito a queste condizioni estreme meglio del previsto. Molti i vini ottimi. Continua a leggere “Contrade dell’Etna, il “viaggio nel tempo” di Cronache di Gusto”

The Wines Of Etna – Excellence from An Extreme Production Zone (Forbes)

Ancient vine in the Etna production zone (PHOTO COURTESY MARCO DE GRAZIA)

Italy is one of the world’s most distinctive wine producing countries, largely because of the predominance of indigenous varieties used in wines across the country. You’ll quite often find a particular varietal planted in only one region or even a small production zone, such as Palagrello Nero and Palagrello Bianco in the Caserta region of Campania.

When it comes to Sicily, indigenous varieties, such as Grillo, Nero d’Avola and Frappato are also part of the viticultural landscape, but so too are international varieties, such as Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah and Chardonnay. Given the warm – or hot, depending on your viewpoint – temperatures and ample sunshine, just about everything ripens on the island. Continua a leggere “The Wines Of Etna – Excellence from An Extreme Production Zone (Forbes)”

Tre Bicchieri 2019: i Vini di Sicilia

Pubblicata in questi giorni sul sito del Gambero Rosso l’antemprima dei 3 Bicchieri premiati nella guida del 2019: ancora in crescita il numero dei vini di Sicilia presenti. Infatti, dopo i 20 del 2016, i 21 del 2017 e i 22 del 2018, quest’anno i vini dell’isola presenti sono arrivati ad essere 25.

9159577bce7cda126f02938faf6ea1e6_L.jpg

Fra i nuovi nomi che compariranno quest’anno nella Guida del Gambero Rosso, si notano quelli di Cantine Mothia, Tenuta di Fessina, Alta Mora, Palmento Costanzo, Graci, Giroloamo Russo e Tenute Bosco. Notevole la presenza dei vini dell’Etna, a testimonianza della crescita continua della Muntagna nel mondo dell’enologia: sono 3 i bianchi e addirittura 8 i rossi (il doppio dello scorso anno) premiati. Continua a leggere “Tre Bicchieri 2019: i Vini di Sicilia”

La Top10 degli Etna Bianco a fine 2017, secondo i dati di Wine Searcher

Diamo un’occhiata anche agli Etna Bianco più cercati nel 2017 su Wine Searcher.

1cd2e6acaa1df96734d47a345362eb48_L
Grappoli di Carricante

Ecco la classifica:

  1. benanti-pietramarina-etna-bianco-superiore-sicily-italy-10521414Benanti – Pietramarina Etna Bianco Superiore, Sicily, Italy
  2. Tenuta delle Terre Nere – Bianco Etna, Sicily, Italy
  3. Planeta – Etna Bianco, Sicily, Italy
  4. Pietradolce – Archineri Etna Bianco, Sicily, Italy
  5. Alta Mora – Etna Bianco, Sicily, Italy
  6. Tenuta delle Terre Nere – ‘Vigne Niche’ Santo Spirito Bianco Etna, Sicily, Italy
  7. Benanti – Bianco di Caselle Etna, Sicily, Italy
  8. Tenuta di Fessina – a’Puddara Etna Bianco, Sicily, Italy
  9. Graci – Etna Bianco, Sicily, Italy
  10. Tenuta delle Terre Nere – ‘Vigne Niche’ Calderara Sottana Bianco Etna, Sicily, Italy