Scenario Siciliano: Baglio di Pianetto

the drunken cyclist

A few weeks ago, I started chronicling my press trip to Sicily, the almost mystical island off the toe of Italy. We started the week on the East side of the island, navigating around  Mount Etna, the active volcano that influences every aspect of life.

On Day Two of the trip, we headed to Caverna Etnea, the Firriato estate that is just a few kilometers from the volcano.

Day 3, we visited Pietradolce, and Day 4 took us to Baglio di Pianetto, the closest winery to Palermo, the capital of Sicily.

There were a few aspects to teaching High School that I did not enjoy: interactions with parents (particularly those whose children were not faring well in my class—rarely would they hold their offspring even a bit at fault), writing end of term comments on every student, and when prospective students would come to observe my class.

I…

View original post 841 altre parole

“Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)

Renato De Bartoli, Ad della cantina Baglio di Pianetto della famiglia Marzotto traccia un bilancio dell’anno appena trascorso e si proietta in avanti, nel futuro, analizzando scenari e opportunità di una delle cantine più conosciute del panorama vitivinicolo siciliano. “Il 2017 è stato l’anno dei 20 anni – dice – una ricorrenza importante che per noi ha assunto anche un carattere sentimentale, per i legami che l’esistenza di questa azienda ha alimentato nel tempo. Oggi siamo certamente più maturi, l’azienda è cresciuta e si stanno aprendo nuove prospettive anche in chiave nazionale e soprattutto per l’export. E’ ancora troppo presto per dare qualche cenno in più, ma ci sarà un maggiore dinamismo ed un approccio sistemico e utile alla crescita“.

renato_de_bartoli_3

Baglio di Pianetto ha fatto della commercializzazione di vini da vitigni autoctoni e vini di carattere più internazionale un punto della sua forza: “Perché – dice De Bartoli – vanno bevuti ed apprezzati per il loro vissuto reale. Credo che a volte si smarrisca ogni ragionevolezza, nella comunicazione del vino, in una rincorsa a chi la spara più grossa. Io non voglio seguire questa corrente“. Continue reading ““Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)”

Anteprima Tre Bicchieri 2018: i Vini di Sicilia

Iniziano le anteprime della Guida del Gambero Rosso e si parte dalla Sicilia, presente come mai prima: 22 Tre Bicchieri a testimonianza del periodo di grande crescita dei Vini di Sicilia. Continue reading “Anteprima Tre Bicchieri 2018: i Vini di Sicilia”

I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto

Continuiamo il viaggio di Cronache di Gusto per scoprire i vini siciliani che piacciono di più.

Continue reading “I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto”

Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso (Civiltà del bere)

Il Rosso Pachino, il Nero d’Avola, raccontato su Civiltà del bere:

Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso

Il Rosso Pachino, così era conosciuto in Italia, in Francia e perfino in Russia, altro non era che un vino da uve Nero d’Avola ad alta gradazione alcolica che è stato di grande “aiuto”, tra gli anni Settanta – Ottanta dell’Ottocento fino agli anni Ottanta del Novecento, per molti vini toscani, piemontesi e francesi. Continue reading “Val di Noto, Pachino. È l’alba di un nuovo rosso (Civiltà del bere)”

I “Vini di Veronelli 2017” Siciliani

Altro giro, altra guida, altre opinioni e valutazioni (sempre, naturalmente, suscettibili di discussione, critica, approvazione o meno).

i-vini-di-veronelli-2017_imp Continue reading “I “Vini di Veronelli 2017” Siciliani”

BAGLIO DI PIANETTO: IL # VINO # BIOLOGICO E CERTIFICATO

Vino&Stile

home-agrirelaisÈ finalmente concluso il percorso verso la produzione biologica per la cantina siciliana Baglio di Pianetto.

Un iter avviato nel 2007, che oggi si concretizza con la certificazione ufficiale.

Per fregiarsi della dicitura “Prodotto da agricoltura biologica” l’azienda deve aver infatti rispettato le norme dell’agricoltura biologica per un periodo, definito “di conversione all’agricoltura biologica”, di almeno tre anni prima del raccolto, nel caso delle colture perenni

A questo si affianca, dal 1 gennaio 2016 la certificazione Ecogruppo Italia per tutti i vigneti e gli uliveti delle due tenute di Pianetto e Noto, per un totale di Ha 122.

Fin dalla sua fondazione Baglio di Pianetto si impegna a rispettare la legislazione europea in materia di eco-sostenibilità attraverso diverse scelte agricole e produttive, come testimonia la presenza dell’impianto fotovoltaico di 256,6 Kwp con riduzione delle emissioni di C02 di 184.488kg annui, e la depurazione e riciclo dell’acqua grazie alla…

View original post 117 altre parole

Cembali (Baglio di Pianetto)

Wine by the highly evocative name, the Cembali expresses elegance and harmony, like the sound of the homonymous ancient musical instrument. And it is the murmur of the wind among the branches of the vineyards of Baroni, who inspired during a walk through the vineyards Florence Countess and Count Paolo Marzotto for this denomination. Top wine of the grape local varieties of Baglio di Pianetto, the grapes of the Cembali all come from bush plants inherited from the previous owner. A wine of great personality that fully expresses the characteristics of Nero d’Avola grown in the area of Noto.

Ecco come abbiamo raccontato l’anima del Cembali, il tempo. Ritmo, movimento, attesa scandiscono un divenire che proviene dalla terra del barocco, dei muretti a secco, dei colori e dell’arte.

Il Filicigno di Baglio di Pianetto

Insolia e Viognier si sposano creando il Filicigno: elegante, equilibrato, dagli intensi profumi.
Baglio di Pianetto cerca di catturare il suo spirito libero per immagini, e ne racconta la personalità in questo video, un omaggio all’armonia della Sicilia.

Insolia and Viognier blend to create the Ficiligno: elegant, well balanced, rich bouquet.
Baglio di Pianetto tried to capture its free spirit with some images, and they tell its personality in this video, a tribute to the harmony of Sicily.

Profumo di zagara: Ra’is Moscato 2012

RaisOggi il vino del giorno su DoctorWine viena da Baglio di Pianetto:

Da uve moscato bianco di Noto, raccolte in due momenti diversi. Matura 14 mesi in botti di rovere. Giallo dorato carico con riflessi aranciati. Naso di camomilla, zagara, eucalipto. Al palato dolce ma non stucchevole, cremoso, mentolato, fresco, lungo. Ritornano sentori fruttati.

Sorgente: Profumo di zagara