Sono 17 le Corone Siciliane della guida Vini Buoni d’Italia 2018

Le commissioni dei 21 coordinatori regionali riuniti a Villa di Toppo Florio a Buttrio hanno assegnato il massimo riconoscimento ai vini di eccellenza per l’edizione 2018 della guida del Touring Club Italiano, Vini Buoni d’Italia. Alla Sicilia sono state assegnate 17 corone, senza grandi sorprese, con i soliti nomi (e poca fantasia).

Continue reading “Sono 17 le Corone Siciliane della guida Vini Buoni d’Italia 2018”

Cibo Nostrum patrimonio dell’Italia gastronomica

È stato illustrato alla stampa il nuovo appuntamento della Grande Festa della Cucina Italiana, che si svolgerà dall’11 al 13 giugno prossimi tra Zafferana Etnea e Taormina. Tanti e prestigiosi i partners accanto agli organizzatori della Federazione Italiana Cuochi, che sono intervenuti all’incontro, a cominciare dalle Istituzioni.

Continue reading “Cibo Nostrum patrimonio dell’Italia gastronomica”

I 20 vini di Sicilia più cercati nel 2016 su Wine Searcher

Concludiamo questa nostra analisi dei vini di Sicilia più popolari secondo i dati aggregati di Wine Searcher con la Top20 generale.2016 Continue reading “I 20 vini di Sicilia più cercati nel 2016 su Wine Searcher”

La Top10 degli Etna Bianco, secondo i dati di Wine Searcher

Proseguiamo nell’analisi dei dati aggregati di Wine Searcher e nel racconto della popolarità dei Vini di Sicilia: ci spostiamo sull’Etna ed iniziamo con gli Etna Bianchi.

Continue reading “La Top10 degli Etna Bianco, secondo i dati di Wine Searcher”

I quattro versanti dell’Etna: vini così diversi (Cronache di Gusto)

Interessante degustazione a Expo Food and Wine a Catania con confronto fra i diversi versanti dell’Etna. Continue reading “I quattro versanti dell’Etna: vini così diversi (Cronache di Gusto)”

Le Quattro Viti 2017 AIS della Sicilia

Altro giro, altri premi! E’ il turno delle Quattro Viti della Guida Vitae dell’AIS.

Continue reading “Le Quattro Viti 2017 AIS della Sicilia”

Discovering Etna’s Volcanic Wines – International Wine Tourism Conference

When it comes to planting vines one of the last places you may want to consider is planting them on the slopes of an active volcano.

Recent outbursts of Sicily’s Mount Etna provide sound arguments for this with lava flows wiping out precious vines within minutes. So why do it? Perhaps wine makers are motivated by the fact that volcanic wines are highly terroir- orientated as bedrock, soils, drainage and microclimates are highly diverse which in turn would make it impossible to make stylistic generalizations about wines grown on the flanks of an active volcano.

The wines tasted were as follows:

Tenute Nicosia – Etna Bianco 2011 – 80% Carricante & 20%  Catarratto 12 months French Oak

Benanti Winery – Etna Bianco 2014 100% Carricante

Benanti Winery – Pietra Marina 2012 100% Carricante

Tenute Mannino di Plachi – Etna Bianco 2013 95% Carricante & 5%  Catarratto

Tenuta di Fessina – Puddara 100% Carricante 9 months in Chestnut barrels

Terrazze Dell’Etna Ciuri – Blanc de Noir Nerello Mascalese & Carricante

Al-Cantàra – Luci Luci 2014 100% Carricante

Romeo del Castello – Vigo 2013 Nerello Mascalese (old vines 70 – 100 years) with a dash of Nerello Cappuccio

Tenuta Scilio di Valle Galfina – Valle Galfina 2015 100% Carricante

Source: Discovering Etna’s Volcanic Wines – International Wine Tourism Conference