I vitigni dei grandi Bianchi Italiani

Alcuni giorni fa su Social Vignerons, uno dei più apprezzati e seguiti fra i siti in lingua Inglese sul mondo del vino, è comparso un articolo sui cinque importanti vitigni che stanno alla base dei grandi vini bianchi d’Italia. Julien Miquel, uno dei maggiori Wine Influencer della rete, ha elencato fra gli altri due vitigni tipici della nostra isola, il Carricante e lo Zibibbo.
Continue reading “I vitigni dei grandi Bianchi Italiani”

I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco

Bella serata organizzata da La Valigia di Bacco per presentare i produttori delle 3 valli di Sicilia da loro rappresentati. E’ stata un’opportunità speciale per i Catanesi per vedere i volti del vino, per conoscere di persona molti vignaioli naturali di Sicilia.20170319_203415.jpg

Continue reading “I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco”

Il Carricante raccontato da Salvo Foti (su Cronachedigusto)

Il Carricante, sino agli anni ’50, era il più diffuso vitigno a bacca bianca della provincia di Catania, occupando il 10% della superficie ad uva da vino. Intorno al 1885 fu anche introdotto nella provincia di Agrigento, Caltanissetta e Ragusa, non trovando però diffusione.

carricante_1 Continue reading “Il Carricante raccontato da Salvo Foti (su Cronachedigusto)”

Bianco di Gulfa, un Carricante del versante Sud-Ovest dell’Etna (Wine in Sicily)

Della tenuta se ne parla anche ne “I Vicerè” di Federico De Roberto, già appartenuta ai Benedettini e passata ai Vacirca nel 1870. Molto bello il nuovo bianco aziendale, il DOC Etna Bianco di Gulfa 2013. E’ un Carricante in purezza, freschissimo nonostante le tre stagioni, dal colore giallo paglierino con riflessi verdi. Il naso è ampio, con frutta e fiori evidenti, spiccano la mela gialla, i fiori di zagara e morbidi toni di vaniglia. In bocca è soffice, sinuoso. Il gioco tra sapidità, freschezza e mineralità trova una piacevole armonia. Nel finale è lungo e persistente.

Sorgente: Bianco di Gulfa, un Carricante del versante Sud-Ovest dell’Etna – Wine in Sicily

L’Etna degustata dall’altro versante. Masseria Setteporte (VINODABERE)

L’azienda Masseria Sette Porte si trova nel territorio di Biancavilla, in provincia di Catania. La superficie vitata è di Ha 14,70 che per Gennaio 2017 dovrebbero essere ampliati ad Ha 20. Di questi, Ha 13,70 sono per la coltivazione di vitigni a bacca rossa (Nerello mascalese in maggioranza e nerello cappuccio) e per Ha 1 è coltivato il Carricante. In una minima parte di superficie (circa Ha 1) le piante di vite sono coltivate ad alberello, per Ha 7 le viti sono a cordone speronato e per la parte restante vi è l’alberello “assistito” come mi viene detto da Piero Portale, proprietario dell’azienda.

Sorgente: L’Etna degustata dall’altro versante. Masseria Setteporte. | VINODABERE – Esperienze nel mondo del vino e dell’alimentazione

From Etna and the Salty Sea, a White of Great Potential (The New York Times)

Eric Asimov speaks again about Etna’s wines, this time focusing on Carricante. His article yesterday in The New York Times: Continue reading “From Etna and the Salty Sea, a White of Great Potential (The New York Times)”

Vino della settimana: Luci Luci 2014 di Al-Cantàra (Cronache di Gusto)

Versato nel bicchiere il colore è giallo paglierino. All’olfatto è fine, profumato con note di frutta gialla, di melone, di viola, accompagnati dal minerale del vulcano. Al palato si conferma interessante con una buona struttura, ottima freschezza con un’acidità dai toni impeccabili e ritroviamo la mineralità che già si era avvertita. Una conferma che ormai il Carricante si può collocare di buon diritto nell’olimpo dei bianchi isolani.

Sorgente: Vino della settimana: Luci Luci 2014 di Al-Cantàra

Vino in Sala: Etna Bianco “Salisire”: un prodigioso Carricante plasmato dalla Cantina Vivera

A livello gustativo questo Carricante si esprime con un ingresso sontuoso, intenso, caldo, di gran corpo, sorso pieno e “polposo”, ricca l’estrazione di frutto. Molto piacevole la morbidezza complessiva che dona rotondità. Eccellente l’equilibrio grazie alla freschezza acida e, soprattutto, alla ricca sapidità che nel finale si manifesta con una lunga scia minerale. Ottima la persistenza gusto-olfattiva, con un piacevole retrogusto agrumato e sapido.

Sorgente: Vino in Sala: Etna Bianco “Salisire”: un prodigioso Carricante plasmato dalla Cantina Vivera