Un bicchiere con Vini Scirto (Gusto Nudo)

La chimica dell’amore – reciproco e verso la terra – è l’unica chimica ammessa a Vini Scirto, azienda vinicola di Passopisciaro, frazione di Castiglione di Sicilia, comune in provincia di Catania sulle pendici settentrionali dell’Etna. I vigneti hanno quasi un secolo di vita e sorgono a 650 metri di altitudine su un terreno di sabbia vulcanica. A lavorarli, Giuseppe e Valeria.

Continua a leggere “Un bicchiere con Vini Scirto (Gusto Nudo)”

Etna Rosso Valcerasa-Bonaccorsi 2011

Luoghi & Sapori

etna_rosso_valcerasa_noannoDobbiamo ringraziare La Terra Trema, la consueta kermesse di fine novembre organizzata presso lo spazio pubblico autogestito Leoncavallo di Milano, se ogni anno riusciamo a incontrare produttori peculiari come quello il cui Etna Rosso ci accingiamo ancora una volta a degustare. Messi in commercio soltanto dopo diversi anni dalla vendemmia, i vini di Alice Bonaccorsi e Rosario Pappalardo

View original post 262 altre parole

“Puntiamo solo su vini che non passano mai di moda” (Vito Catania su Cronachedi gusto)

Intervista a 360° sul mondo del Cerasuolo e dei vini di Sicilia a Vito Catania, patron di Gulfi su Cronachedigusto.

La rivoluzione di Gulfi parte da qui, dall’inizio del lavoro di Vito Catania che intuisce le potenzialità di quella zona in piena Docg e di come Gulfi possa diventare il riferimento, non solo siciliano, per certi vini di classe, eleganza ed unicità. La storia della famiglia Catania è una di quelle comuni a molti siciliani.

Continua a leggere ““Puntiamo solo su vini che non passano mai di moda” (Vito Catania su Cronachedi gusto)”

SantaMariaLaNave: I ‘picciriddi’ di Sonia

Dopo aver letto tanto di lei, più all’estero che in Italia, più in Inglese che in Italiano, finalmente siamo riusciti ad incontrare Sonia Spadaro, di SantaMariaLaNave, una donna profondamente innamorata del suo lavoro.

20170207_125641.jpg Continua a leggere “SantaMariaLaNave: I ‘picciriddi’ di Sonia”

In ogni Kaos c’è un cosmo, in ogni disordine un ordine segreto.

la valigia di bacco

Il Kaos rosso 2014 della Cantina Etnella è una vera sorpresa per i sensi. Davide Bentivegna ha giocato con le sue uve e con la vinificazione, seguendo la sua personale interpretazione dei fenomeni naturali e il suo desiderio di un vino diverso, e c’è riuscito.

Kaos è tutto ciò che non è lineare, prevedibile, assoggettabile. Kaos è fantasia, estro, è libera interpretazione e negazione degli schemi.

Il nome che è stato scelto per questo vino, vuole avere un fermo richiamo alla “Teoria matematica del Caos”, secondo la quale “…in un sistema caotico a variazioni infinitesime delle condizioni iniziali corrispondono variazioni significative del comportamento futuro…”. In altre parole, può accadere che piccole differenze nelle condizioni iniziali ne producano di grandissime nei fenomeni finali. Per tali ragioni, se si tiene conto dell’aspetto irregolare della natura, del suo lato discontinuo e incostante, ogni previsione diviene impossibile.

Tutto questo applicato al vino, dà un…

View original post 742 altre parole

Contrada Rampante, il Cru a piede franco di Pietradolce (Wine in Sicily)

Il DOC Etna Rosso, Contrada Rampante 2014 è un Nerello Mascalese in purezza. Le viti sono coltivate ad alberello in vigne prefillossera di 90 anni di età. Dopo la raccolta manuale viene fatto macerare a contatto con le bucce per 18 giorni; completa l’affinamento in tonneaux di rovere francese per 14 mesi.

Alla vista è rosso rubino, trasparente, di grande lucentezza. Al naso apre con note di frutta a polpa nera, soprattutto ribes e marasca. Poi sentori di liquirizia e felce. Continua con delicate note speziate di pepe bianco e noce moscata. La complessità olfattiva è supportata da un’elegante mineralità. Al palato è fresco e sapido, ben bilanciato anche nelle componenti morbide. Persistente. Immaginiamo un lungo affinamento.

Sorgente: Contrada Rampante, il Cru a piede franco di Pietradolce – Wine in Sicily

Graci, un Etna Rosso che ricorda la Cote de Nuits (Wine in Sicily)

La cantina Graci di Alberto Aiello ha sede nella contrada di Arcurìa, dove sono concentrati la maggior parte dei vigneti aziendali, circa diciotto ettari a 650 metri di altitudine. Altri quattro ettari sono coltivati nelle contrade di Feudo di Mezzo e Barbabecchi, quest’ultima presso un’altra frazione vicina, quella di Solicchiata.

Il Doc Etna Rosso 2014 è un Nerello Mascalese autentico, da manuale. Le uve provengono dai vigneti di Passopisciaro. Fermenta in vasche di cemento senza l’aggiunta di lieviti selezionati e affina per diciotto mesi.

Il colore è rosso rubino, trasparente, luminoso. Al naso è sfaccettato, fine. Apre con una nota minerale e di affumicato, poi sentori di amarene sotto spirito e pepe bianco. Al palato è caldo, di media struttura. Finale fresco, sapido, piacevole. Buona la persistenza.

Sorgente: Graci, un Etna rosso che ricorda la Cote de Nuits – Wine in Sicily