Etna’s Eruption (Wine Spectator)

Driving along the northern flanks of Sicily’s Mount Etna some weeks ago, I noticed how much the wine scene there has changed in the past decade.

I’d come for the 11th edition of Contrade dell’Etna, a wine event that’s part barrel tasting of the recent harvest and part Sicilian party.

Etna was nowhere 10 or 11 years ago,” said Andrea Franchetti, founder of Passopisciaro winery and creator of the event, which opened early morning on the grounds of an ornate 19th-century villa. “Now producers come from Northern Italy to see what’s going on, and some start making wine. Continue reading “Etna’s Eruption (Wine Spectator)”

I Vignaioli di Etna Fusion e l’Etna (parte II)

Dopo le introduzioni di vignaioli di Etna Fusion della scorsa settimana (Lorella Reale, Marco Colicchio e Thomas Niedermayr) è la volta di incontrare Sybil Baldassarre, Stefano Amerighi e Paolo Baretta di Rocco di Carpeneto.

Iniziamo con Sybil Baldassarre, di La Graine Sauvage; Sybil dall’Italia si è trasferita in Languedoc a fare vini per conto suo.
– Sybil, cosa conosci (ed, eventualmente, cosa ti piace) dei vini dell’Etna?
“I vini dell’Etna li amo particolarmente poiché, come tutte le terre vulcaniche, hanno quel quid in più che li rende incontestabilmente unici e di singolare mineralità.
Sono vini autentici e provenienti da vitigni autoctoni, indissolubilmente legati alla loro zona di provenienza, con profili eleganti e pieni di freschezza, qualità rara nei vini del Sud.
Adoro i bianchi dell’Etna soprattutto dopo qualche anno di affinamento in bottiglia, sono vini che invecchiano splendidamente dando vita a profili aromatici assolutamente unici.
I rossi poi sono straordinari, spesso pinotteggiano come dei Grandi Bourgogne, sogno segretamente di provare a piantare i due mitici Nerelli anche qui a Faugères, nel sud della Francia. Continue reading “I Vignaioli di Etna Fusion e l’Etna (parte II)”

Etna, i vini dell’isola nell’Isola

The Wine Training

Orizzontale di Nerello Annata 2014 promossa da l’Associazione Grandi Cru della Costa Toscana nella sede storica del Real Collegio di Lucca.

I rossi del Vulcano

I vigneti Etnei con le sue viti centenarie aggrappate ad un terreno scosceso e grigio fatto di terrazzamenti trattenuti da muretti di sassi neri è certamente uno dei luoghi che più rimane impresso nella mente del visitatore enoico. In alcuni versanti il mare s’intravede sembrando più vicino di quello che è nella realtà. Venti costanti soffiano asciugando e mitizzando i versanti del Vulcano dai quali colate laviche in alcuni punti ben visibili, sono ricoperte da pietrisco nero ed erbe spontanee, elementi distintivi di questa  montagna che, gli antichi greci, attribuivano alla dimora dei venti del dio Eolo.

Negli ultimi anni un interesse crescente ha visto molti piccoli produttori  individuare sulle pendici di uno dei più grandi vulcani dell’area del Mediterraneo una nuova frontiera per la…

View original post 1.232 altre parole

From the Savory Side, the Salty Carricantes of Sicily (The New York Times)

Great lesson about Etna Biancos in the Wine School of Eric Asimov, on The New York Times:

To describe a wine as “salty” may not seem like much of a compliment. Yet it can be high praise indeed.

Some of the world’s greatest wines have a distinct saline tang. In France, where the vocabulary for describing wine dwarfs the capacity of English, to remark on a wine’s “salinité” is to toss a welcome though perhaps voguish verbal bouquet.

In my experience, few wines demonstrate this notion of salinity as well as the whites in the Etna Bianco category, made largely or entirely from carricante grapes grown in the foothills of Mount Etna in Sicily. They are marked by a distinctive savory tang that the winemakers will tell you is blown in by the salty wind off the Mediterranean.

Here at Wine School, where for the last month we have been drinking Etna Biancos, we prize savory wines. We also recognize that they are likely to be an acquired taste, especially for palates honed in the United States.

Continue reading “From the Savory Side, the Salty Carricantes of Sicily (The New York Times)”

Your Next Lesson: Etna Bianco

Once again Eric Asimov teaches about Sicilian wines to the American readers of The New York Times. Yesterday it has been published a nice introduction to Carricante and Etna Bianco. Here you can see part of this article:

In the last few years, Sicily and Mount Etna in particular have become well known for their red wines, particularly those made of the nerello mascalese grape, which we drank back in 2016.

This time, we will look at the white wines of Mount Etna, known as Etna Bianco. These wines are made largely, sometimes entirely, of carricante. As with so many Italian grapes, it was little known and little appreciated until the last 10 or 15 years, when winemakers began to show just how good carricante could be.

Continue reading “Your Next Lesson: Etna Bianco”

Gli articoli più letti del 2017 su Vini di Sicilia

Sono 181 gli articoli pubblicati su Vini di Sicilia quest’anno: abbiamo scritto tanto di Etna, di vignaioli, di vignaiole, di vini umani, di contrade, di speranze e di progetti.

20170403_110142

Abbiamo raccontato e raccolto quello che la rete aveva da dire sui vini di Sicilia, e la rete ha risposto in questo modo, apprezzando in particolare questi 10 articoli:

  1. Contrade dell’Etna 2017. Le 10 contrade scelte da VinidiSicilia
  2. Gina Russo di Cantine Russo all’interno del CdA della Strada del vino e dei sapori dell’Etna
  3. La Top10 degli Etna Rosso 2017. Nuova analisi dei dati di Wine Searcher
  4. I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto
  5. I vini umani di Salvo Foti, il vero Uomo Etneo
  6. I Vini di Sicilia premiati da “I Vini d’Italia 2018”
  7. I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco
  8. I 20 vini di Sicilia più cercati nel 2016 su Wine Searcher
  9. Sono 17 le Corone Siciliane della guida Vini Buoni d’Italia 2018
  10. Piccole Donne Crescono: Marilina e Federica Paternò

Continue reading “Gli articoli più letti del 2017 su Vini di Sicilia”

Gli articoli più letti di ottobre 2017

Mese di vendemmie e di manifestazioni intorno al mondo del vino: ottobre è un periodo speciale per raccontare i vini di Sicilia, e anche questo mese i nostri lettori sembrano averlo apprezzato.

20171010_102819.jpg

Ottobre però è anche un mese di anticipazione delle guide enoiche del prossimo anno, e alcuni dei post preferiti sono proprio legati ad esse. Siamo felici però che l’articolo più letto ad ottobre sia il resoconto della nostra visita indimenticabile a Palmento Caselle e del nostro incontro con Salvo Foti. Continue reading “Gli articoli più letti di ottobre 2017”

I vini umani di Salvo Foti, il vero Uomo Etneo

Incontrare Salvo Foti, il profeta dell’alberello Etneo e l’inventore dei “vini umani”, è un’esperienza assoluta, da provare di persona se si vuole comprendere passato, presente e futuro dei vini dell’Etna.

20171010_100453.jpg

Ma conoscere la filosofia di Foti sul mondo del vino, e non solo, significa molto di più: significa affondare le radici profondamente nelle tradizioni, come l’alberello Etneo spinge il suo apparato radicale negli strati più profondi, più minerali del terreno. E come l’alberello cerca la sua verticalità tendendo le sue foglie e i germogli della vite verso il cielo, così le idee di Salvo Foti si spingono verso un futuro più umano, ma ricco di proposte e iniziative. Continue reading “I vini umani di Salvo Foti, il vero Uomo Etneo”

I Cinque Grappoli di Sicilia della guida Bibenda 2018

Sfornata una nuova guida, ancora una volta ci interessiamo di vedere che cosa riserva per i vini di Sicilia; si tratta di Bibenda, la guida della Fondazione Italiana Sommelier, che presenta i 5 Grappoli.

download (2) Continue reading “I Cinque Grappoli di Sicilia della guida Bibenda 2018”

I Faccini di Sicilia 2018 di DoctorWine: 95 e 96/100

Anche la guida dei migliori vini secondo Doctor Wine inizia a presentare i primi nomi premiati; come sempre ci soffermiamo sui vini di Sicilia che per Daniele Cernilli meritano una menzione speciale, 10 in totale fra 95 e 96 centesimi (3 in più dello scorso anno, quando la guida ne segnalava 7).

Presentazione-della-Guida-Essenziale-ai-Vini-d-Italia-2018_article_detail.jpg

Continue reading “I Faccini di Sicilia 2018 di DoctorWine: 95 e 96/100”