Fondo Antico, Aprile 2017

Nunc est bibendum

(285 parole)

Chi abbia letto La terra desolata ricorderà (forse anche senza volerlo) l’incipit sulfureo sulla fertilità e l’enigmatica rinascita della natura:

Fondo Antico - Aprile (vino rosato da Nero d'Avola)APRIL is the cruellest month, breeding
Lilacs out of the dead land, mixing
Memory and desire, stirring
Dull roots with spring rain.

APRILE  è il mese più crudele, genera
Lillà da terra morta, confondendo
Memoria e desiderio, risvegliando
Le radici sopite con la pioggia della primavera.
(trad. Roberto Sanesi)

Aprile è il nome del secondo rosato della cantina trapanese Fondo Antico, sempre a base Nero d’Avola. Rispetto a Memorie, non potrebbe esserci vino più diverso (e più lontano dai versi di T.S. Eliot): tanto è profondo ed intenso quello, vicino a un canto ancestrale, a un affondo in una dimensione epico-drammatica, quanto questo è lieve, fresco, avvolgente o, più ancora, travolgente.

A metà tra il tenue e il corallo, a seconda delle inclinazioni…

View original post 148 altre parole

In valigia. Mastro di Baglio.

Gli amici de La Valigia di Bacco presentano una nuova realtà Marsalese, Mastro di Baglio.

la valigia di bacco

MASTRO DI BAGLIO è il progetto di un gruppo di giovani viticoltori marsalesi, accomunati da solidi sentimenti di amore per la natura e per il proprio territorio e dal desiderio di valorizzare e tramandare il patrimonio culturale pervenutoci da secoli di storia.
Un luogo storico, dove si racconta la storia, la vita agricola, gli odori e i sapori di un tempo, attraverso la produzione di vini naturali di alta qualità prodotti nella propria cantina domestica, senza l’uso di additivi chimici e secondo i tempi (lenti) della natura, utilizzando soltanto le uve dei propri vigneti indigeni, coltivati secondo l’antica tradizione locale, senza fare ricorso ad alcuna irrigazione e pertanto con una bassa resa per ettaro ma con la massima esaltazione delle proprietà organolettiche.

Il vino autentico al 100%.

mastrodibaglio grillo

Nero d_Avolamastrodibaglio

View original post

I Signori del Nero d’Avola (e non solo): Gulfi

Coltiva biologico, non irriga, vendemmia a mano. La filosofia dell’Azienda Gulfi ha un orientamento chiaro, e il nome del suo enologo per noi è una garanzia a prescindere.

20180206_144608

Vito Catania, tristemente scomparso a maggio dello scorso anno, infatti nel 1996 iniziò a collaborare con Salvo Foti. Da allora Gulfi ha adottato alcuni dei principi cardini di Foti: vitigni ad alberello, nessuno uso di concimi chimici, diserbanti, insetticidi e pesticidi, coltivazione di vitigni autoctoni siciliani. Primo fra tutti il Nero d’Avola, vitigno che dà vini naturalmente caldi (alcolici) e spiccatamente profumati, utilizzato in passato per migliorare vini deboli e aspri di altri Paesi (in particolare Borgogna e Gironda).  Il Nero d’Avola è il vitigno privilegiato di Gulfi, che infatti produce infatti 6 grandi etichette di Nero d’Avola in purezza, quattro delle quali sono cru pluripremiati prodotti nelle vigne di Pachino (NerobufaleffjNeromaccarjNerobaronjNerosanloré) a cui si devono aggiungere il Nerojbleo e Rossojbleo, anch’essi Nero d’Avola in purezza prodotti nelle vigne di Chiaramonte Gulfi (RG). Continue reading “I Signori del Nero d’Avola (e non solo): Gulfi”

“Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)

Renato De Bartoli, Ad della cantina Baglio di Pianetto della famiglia Marzotto traccia un bilancio dell’anno appena trascorso e si proietta in avanti, nel futuro, analizzando scenari e opportunità di una delle cantine più conosciute del panorama vitivinicolo siciliano. “Il 2017 è stato l’anno dei 20 anni – dice – una ricorrenza importante che per noi ha assunto anche un carattere sentimentale, per i legami che l’esistenza di questa azienda ha alimentato nel tempo. Oggi siamo certamente più maturi, l’azienda è cresciuta e si stanno aprendo nuove prospettive anche in chiave nazionale e soprattutto per l’export. E’ ancora troppo presto per dare qualche cenno in più, ma ci sarà un maggiore dinamismo ed un approccio sistemico e utile alla crescita“.

renato_de_bartoli_3

Baglio di Pianetto ha fatto della commercializzazione di vini da vitigni autoctoni e vini di carattere più internazionale un punto della sua forza: “Perché – dice De Bartoli – vanno bevuti ed apprezzati per il loro vissuto reale. Credo che a volte si smarrisca ogni ragionevolezza, nella comunicazione del vino, in una rincorsa a chi la spara più grossa. Io non voglio seguire questa corrente“. Continue reading ““Nero d’Avola tutto da scoprire” (Renato De Bartoli su Cronache di Gusto)”

Lungo il solco della tradizione: Vitivinicola Lombardo

È da oltre due generazioni che l’Azienda Vitivinicola Lombardo cammina lungo il solco tracciato dalle più antiche tradizioni contadine locali, coltivando e vinificando le proprie uve con lo scopo principale di esaltare la grande vocazione enologica del territorio.

azienda-vitivinicola-lombardo-01

L’azienda si trova in contrada Cusatino, a Caltanissetta: su una superficie complessiva di circa sessanta ettari, ben quaranta sono vitati, con varietà di Nero d’Avola, Inzolia e Syrah. I terreni si trovano a un’altitudine di circa 550 mt s.l.m. in un territorio molto vocato per la viticoltura, con terreni argillosi calcarei di medio impasto e un clima caldo mediterraneo caratterizzato da sbalzi termici giorno/notte che precedono la vendemmia e che consentono di ottenere una migliore maturazione fenolica.

Continue reading “Lungo il solco della tradizione: Vitivinicola Lombardo”

“Vi dico perché puntare tutto sui vini siciliani” – Francesca Curto su Cronache di Gusto

Su Cronache di Gusto compare oggi questa interessante intervista a tutto tondo a Francesca Curto, dove racconta il suo Nero d’Avola e la Sicilia che gli è cresciuta attorno.

Al timone, con la determinazione e la passione di sempre, Francesca Curto che porta in giro per il mondo i suoi vini, sempre più apprezzati anche Oltreoceano. Il Nero d’Avola, però, rimane il “cavallo di battaglia”, l’uva dalla quale non si può prescindere. “Perché è sempre una certezza ed una conferma del panorama enologico siciliano – dice Francesca – Anche se ti fa capire che c’è tanto da provare perché ogni Nero d’Avola siciliano è diverso dall’altro, sia per i terreni così diversi uno dall’altro in cui viene coltivato, sia per come viene trasformato in vino. Sono tutti da assaggiare e raccontano la nostra meravigliosa terra“. Continue reading ““Vi dico perché puntare tutto sui vini siciliani” – Francesca Curto su Cronache di Gusto”

Gli articoli più letti del 2017 su Vini di Sicilia

Sono 181 gli articoli pubblicati su Vini di Sicilia quest’anno: abbiamo scritto tanto di Etna, di vignaioli, di vignaiole, di vini umani, di contrade, di speranze e di progetti.

20170403_110142

Abbiamo raccontato e raccolto quello che la rete aveva da dire sui vini di Sicilia, e la rete ha risposto in questo modo, apprezzando in particolare questi 10 articoli:

  1. Contrade dell’Etna 2017. Le 10 contrade scelte da VinidiSicilia
  2. Gina Russo di Cantine Russo all’interno del CdA della Strada del vino e dei sapori dell’Etna
  3. La Top10 degli Etna Rosso 2017. Nuova analisi dei dati di Wine Searcher
  4. I VinidiSicilia a cui non rinunciare: i 12 Nero d’Avola di CronachediGusto
  5. I vini umani di Salvo Foti, il vero Uomo Etneo
  6. I Vini di Sicilia premiati da “I Vini d’Italia 2018”
  7. I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco
  8. I 20 vini di Sicilia più cercati nel 2016 su Wine Searcher
  9. Sono 17 le Corone Siciliane della guida Vini Buoni d’Italia 2018
  10. Piccole Donne Crescono: Marilina e Federica Paternò

Continue reading “Gli articoli più letti del 2017 su Vini di Sicilia”

Val di Noto, anzi Notissimo (La Stampa)

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio ci porta in Sicilia, a Ispica (Rg), dove Massimo Padova nel 1994 decise di ristrutturare i vigneti del bisnonno e avviare la cantina, che oggi è un B&B con tre suite e 7 camere.

39151983b49eff00c64e61619da93c4c_f34360.jpg
Continue reading “Val di Noto, anzi Notissimo (La Stampa)”

Le riserve di Cantina Marilina si rifanno il look

Cantina Marilina cambia l’etichetta al Nero d’Avola Doc Eloro Pachino Riserva, al bianco Grecanico IGP Terre Siciliane, all’Aceto di Nero d’Avola e all’Olio Evo.

Riserve Cantina Marilina.jpg

La famiglia Paternò, che ha realizzato questa linea di vini non filtrati e non refrigerati, affinati in botte, imbottigliati e confezionati a mano in edizione limitata e numerata, solo mille bottiglie per tipologia, così come l’aceto e l’olio, con l’intento di trasmettere al consumatore l’amore che ha per la propria terra e i propri prodotti, ha deciso di assegnare ai quattro prodotti il nome di ciascun elemento della famiglia. Continue reading “Le riserve di Cantina Marilina si rifanno il look”

Vino della settimana: Cubburo 2016 di Bonsignore Baglio e Vigne (Cronache di Gusto)

E’ un’azienda giovane, anzi giovanissima. E’ ai suoi primi vagiti, ma si sta facendo sentire. La prova è questo vino, il Cubburo, di cui vi diremo fra poco. Intanto vi raccontiamo di questa nuova realtà che si trova a Naro, in provincia di Agrigento.

A gestirla, Debora Greco e Luigi Bonsignore, coppia anche nella vita. Luigi, manager da oltre 25 anni, oggi è amministratore delegato di una primaria società di consulenza aziendale e con un passato manageriale in giro per l’Italia e l’Europa. Debora, invece, fino a due anni fa era impegnata nella cantina della propria famiglia dove ha lavorato per oltre 15 anni. Ma il suo desiderio era quello dimettersi alla prova con una “cosa” tutta sua. Nasce così la Bonsignore, un’azienda in cui si fondono i valori familiari e quelli imprenditoriali che hanno portato i due attuali titolari, genitori di tre splendidi bambini, Simone, Pietro e Carlo a realizzare un progetto imprenditoriale fortemente voluto e cercato. Era il febbraio 2016 quando hanno il colpo di fulmine verso questa tenuta. Il loro sogno era quello di approdare nel mondo dell’enoturismo. Qui, a Naro, trovano tutto quello che avevano sempre desiderato. In un solo anno di lavoro, avviene l’intera conversione al biologico e tutti i vigneti vengono ripristinati sotto l’attenta visione dell’enologo Tonino Guzzo. Continue reading “Vino della settimana: Cubburo 2016 di Bonsignore Baglio e Vigne (Cronache di Gusto)”