La DiVino Commedia: Cucina, Vino e Teatro, il 29 settembre a Noto

Una passeggiata notturna attraverso le vigne, un percorso gustativo che unisce il teatro, il cibo e il vino. Da un’idea condivisa tra la Cooperativa sociale Argante, il Ristorante Vicari e la Cantina Marilina di Noto, nasce il progetto “La DiVino Commedia”, in programma il prossimo 29 settembre. 

I filari si faranno proscenio diffuso per una platea transumante, attori e musicisti si mischieranno agli spettatori e condurranno la carovana attraverso vere e proprie “stazioni” teatrali, tra i viali di filari appena vendemmiati e l’antico palmento.  Continua a leggere “La DiVino Commedia: Cucina, Vino e Teatro, il 29 settembre a Noto”

Chef Marco Baglieri: preservare il gusto è la vera innovazione!

Violetta Candita

L’evoluzione dello chef Marco Baglieri, la lungimiranza del reinventarsi e del mettersi costantemente in gioco, la sete di spingersi oltre le certezze delle tecniche e degli ingredienti amati fin dall’infanzia, sono le tessere del mosaico che si fondono armonicamente nell’impatto visivo delle portate delRistorante Crocifissoa Noto: dichiarazioni di carisma ed intonazioni di gusto nitide e seducenti.

Crocifisso, Noto-24.JPG

Chef Marco Baglieri espone uno stile diretto ed incisivo, che custodisce e trasmette l’essenza vibrante del pescato del mar Ionio e l’identità delle carni, dei cereali, dei legumi, degli ortaggi stagionali autoctoni e della preziosa selezione di oli iblei Terraliva e Pianogrillo.

Crocifisso, Noto-02

La qualità e la bontà dell’Ingrediente come cardini, il desiderio di accogliere l’Ospite in una dimensione di convivio, imbastita di solare ospitalità siciliana come missione.

Crocifisso, Noto-06

La brillante personalità cosmopolita del sommelier Gian Marco Iannello e la sua attitudine a soddisfare ogni divagazione enoica, regalano brio ed accenti luminosi all’esperienza…

View original post 280 altre parole

Una storia d’amore tra il Reno e la Sicilia nel segno di un Riesling e un Nero d’Avola

BacharachCosì, il nostro racconto inizia in una giornata un po’ diversa dal solito, alla ricerca di un vino tedesco in provincia di Siracusa. Nel riuscirci, scopriamo che nella stessa casa dell’agognata produttrice non una, ma due persone fanno vino. Sono compagni nella vita, lei – Melanie Kneip – è tedesca; lui – Lorenzo Naro – è italiano. Anzi, siciliano. Due vini a 2.000 chilometri di distanza l’uno dall’altro.
È inverno, fuori la splendida e silenziosa campagna di Noto vestita di roccia, freddo e impalpabile pioggia.

Melanie_Kneip

Su Cronache di Gusto, via Una storia d’amore tra il Reno e la Sicilia nel segno di un Riesling e un Nero d’Avola.