Sicilian Wine Awards, premiati 31 vini siciliani

 

Sono 31 i vini premiati nella seconda edizione del “Sicilian Wine Awards“, l’iniziativa voluta da Cronachedigusto.it e aperta a tutte le aziende siciliane.

Immagine

A decretare i vincitori la commissione presieduta da Daniele Cernilli, alias Doctor Wine, uno tra i più noti degustatori al livello europeo, e composta da esperti e giornalisti. Tra questi: Mauro Bertolli – Italia del Vino; Stephen Brook – Decanter Uk; Federico Latteri – Cronache di Gusto; Bienczyk Marek – Ferment Poland; Sarah Marsh MW – The English Nose. Continue reading “Sicilian Wine Awards, premiati 31 vini siciliani”

Intervista ad Emiliano Falsini e le mie impressioni sui Vini dei “suoi” produttori (Wine Blog Roll)

La Sicilia è un po’ una seconda casa per Emiliano Falsini ed è in questa terra che io personalmente ho trovato le emozioni più forti e le storie più interessanti, che non mancherò di approfondire cantina per cantina e di raccontarvi presto.

Le cantine con cui Emiliano collabora sono Paolo Calì, Girolamo Russo, Masserie del Feudo, Enza la Fauci e Tenuta Gatti di cui vi parlai non troppo tempo fa.

Con i vini delle cantine Girolamo Russo e Graci l’Etna si dimostra grande terra non solo di grandi rossi, ma anche per due notevoli bianchi carichi di terroir vulcanico, ma al contempo di indubbia eleganza. Mentre, a mio parere, in zone a loro modo più complesse come quella del messinese in cui si trovano (se pur molto distanti) la Tenuta Gatti e la cantina di Enza la Fauci e nel ragusano di Paolo Calì, l’incontro fra personalità diverse, ma spiccate, e l’equilibrio di Emiliano hanno portato in bottiglia prima e nel mio calice poi piccoli capolavori come il Sicé di Gatti, lo Zibibbo Secco di Enza la Fauci ed il Cerasuolo di Vittoria di Paolo Calì.

Queste ultime tre realtà, unitamente a quella di Giuseppe Russo hanno storie che appassionerebbero qualsiasi winelover, ma credo fermamente che solo un consulente, capace di andare oltre il mero guadagno mettendo al primo posto i valori umani, potesse decidere di dedicarsi a cantine così distanti e diverse fra loro, che fino a pochi anni fa, in alcuni casi, non erano note quanto lo siano ora. Questo sicuramente per grande merito dei produttor che hanno sognato e lavorato duro per realizzare i propri sogni, nonostante mille difficoltà, ma anche un po’ grazie ad Emiliano che ha fornito le linee guida per percorrere il cammino migliore verso un futuro più sereno, con tutti i rischi del caso, ovviamente.

L’intero racconto di F. Saverio Russo: Wine Blog Roll – Il Blog del Vino italiano: L’enologo 2.0 – Intervista ad Emiliano Falsini e le mie impressioni sui Vini dei “suoi” produttori

Nicolas Gatti, dall’Argentina alle terre del Mamertino (Wining)

08-DSC_8767“Sto imparando a fare l’agricoltore, il mio lavoro era un altro. Ogni anno ho l’ansia di capire quale vino otterrò dalle uve che raccogliamo e portiamo in cantina al tempo della vendemmia. E’ come se ogni anno mi nascesse un nuovo figlio. Questo mi appassiona veramente parecchio. Martiniano è il figlio più piccolo. Curpanè dedicato a mio padre che era un amante dei malati di Cupranì (agricoltura e arte). Franco, dedicato al figlio più grande; Catalina a mia figlia. Il Nocera l’ho  chiamato Sicè, che è un’esclamazione: cioè il Nocera c’è. E’ il vitigno più rappresentativo per l’azienda e di tutta la provincia messinese. Ebbene, io ho un’idea fissa in testa: far conoscere il Nocera al mondo”. Continue reading “Nicolas Gatti, dall’Argentina alle terre del Mamertino (Wining)”

Tenuta Gatti – Una storia di famiglia, territorio e Vino (Wine Blog Roll)

Tappa Siciliana per Francesco Saverio Russo: Tenuta Gatti

Varietali autoctoni come Grillo, Inzolia, Nocera e Nero d’avola e vitigni internazionali quali merlot e cabernet sauvignon, approcciati in maniera iper-rispettosa in vigna e con maggior consapevolezza e contemporaneità di un tempo in cantina: i bianchi fanno solo acciaio, mentre i rossi in maggioranza tonneaux, botti grandi e/o barriques. Nei Vini che ho avuto modo di assaggiare ho percepito un filo conduttore tanto palese quanto inatteso da Vini Rossi siciliani, da vigne così giovani, ovvero un nerbo acido di grande chiarezza ed equilibrio che fanno auspicare lunga vita a Vini che avevano già affinato per qualche annetto.

L’intero racconto su Wine Blog Roll – Il Blog del Vino in Italia: Tenuta Gatti – Una storia di famiglia, territorio e Vino

I vini da lui raccontati: