I vitigni dei grandi Bianchi Italiani

Alcuni giorni fa su Social Vignerons, uno dei più apprezzati e seguiti fra i siti in lingua Inglese sul mondo del vino, è comparso un articolo sui cinque importanti vitigni che stanno alla base dei grandi vini bianchi d’Italia. Julien Miquel, uno dei maggiori Wine Influencer della rete, ha elencato fra gli altri due vitigni tipici della nostra isola, il Carricante e lo Zibibbo.
Continue reading “I vitigni dei grandi Bianchi Italiani”

For an Italian Wine Region That Does It All, Turn to Sicily (VinePair)

Welcome to Sicily, home of orange trees, olive groves, and more vineyards than you could possibly imagine. While we might think of Sicily as being small, it’s actually the largest island in the entire Mediterranean Sea, giving way to a serious array of grape-growing opportunities. With various terrains, topographical diversity, and that little old volcano on the eastern end of the island, there’s really no doubt about it; when it comes to wine, Sicily can do it all.

Continue reading “For an Italian Wine Region That Does It All, Turn to Sicily (VinePair)”

Di passiti e Zibibbo. Pantelleria, l’isola dolce.

“Esplorando i fondali addormentati intorno all’isola […] avevamo recuperato un’anfora con ghirlande pietrificate che dentro aveva ancora i residui di un vino immemore corroso dagli anni, e avevamo fatto il bagno in una gora fumante le cui acque erano così dense che si poteva quasi camminarvi sopra.” scriveva Gabriel García Márquez.

Nel  nostro viaggio a Pantelleria anche noi abbiamo assaggiato vini, non immemori ma memorabili, cresciuti in acciaio, in botti e anche in anfore, il cui ricordo conserveremo nel tempo. Così come quello degli uomini geniali incontrati, panteschi e no, ma comunque innamorati dell’isola dei dammusi, l’avamposto italiano dell’Africa. Continue reading “Di passiti e Zibibbo. Pantelleria, l’isola dolce.”

I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco

Bella serata organizzata da La Valigia di Bacco per presentare i produttori delle 3 valli di Sicilia da loro rappresentati. E’ stata un’opportunità speciale per i Catanesi per vedere i volti del vino, per conoscere di persona molti vignaioli naturali di Sicilia.20170319_203415.jpg

Continue reading “I vignaioli di Sicilia nella Valigia di Bacco”

I vitigni autoctoni della Sicilia Occidentale, Trapani, Erice e Marsala (Gambero Rosso)

Il Gambero Rosso dedica un articolo ai vitigni autoctoni della Sicilia Occidentale: Grillo, Catarratto, Inzolia, Grecanico, Zibibbo ed il “nostro amato” Perricone:

Proprio del Perricone Alessio Turazza scrive:

Dedichiamo gli ultimi assaggi della giornata al perricone o pignatello. Un vitigno autoctono a bacca rossa tradizionalmente coltivato nei territori delle province di Trapani e Palermo. In passato era utilizzato soprattutto per produrre il Marsala Ruby, ma verso la metà del ‘900, con la decadenza del Marsala, il perricone è stato via via espiantato e sostituito con vitigni internazionali commercialmente più redditizi. Solo grazie alla tenacia di pochi vignerons è stato riscoperto e vinificato in purezza con eccellenti risultati, tanto da farne uno dei rossi più interessanti della Sicilia occidentale.

Qui il resto dell’articolo: Gambero Rosso – Vinitaly 2016. Sicilia: i vitigni autoctoni della Sicilia Occidentale, Trapani, Erice e Marsala

Zibibbo sweetens up the island of Pantelleria (Vino Travels) 

The grapes are actually harvested at night out of the intense day sun to help balance the acidity and sugar. The wines are produced in a multitude of styles as well. You’ll find it in a dry style, sweet/dolce style, liquoroso (fortified) and the most popular known as the passito style. What makes this wine special is that the grapes are actually dried out in the sun on volcanic black sun concentrating the sugars further. The Passito di Pantelleria is one of the top dessert wines that you’ll find throughout Italy.

here the complete post: Vino Travels ~ An Italian Wine Blog: Zibbibo sweetens up the island of Pantelleria

Percorsi di Vino: Silenzio 2013 di Coste Ghirlanda

Il Silenzio è un vino che sa di fatica e sole, di sale e vento e, soprattutto, è pura espressione di un Mediterraneo che ti pervade il bicchiere senza le solite “piacionerie” che spesso ritrovo in altre etichette del medesimo territorio. Nella grande bevibilità, poi, trova la sua sublimazione.

Articolo molto interessante su uno dei vini bianchi di Coste Ghirlanda: il Silenzio da uve zibibbo.

Percorsi di Vino: Silenzio 2013 di Coste Ghirlanda

LA VENDEMMIA DELLO ZIBIBBO – Firriato storie

Lo Zibibbo di Borgo Guarini  si mostra nella sua naturale bellezza. Gli acini, perfettamente integri e sani, hanno una carica aromatica straordinaria. Il colore degli acini è un richiamo alla tonalità intensa dell’oro. Ad alcuni grappoli è stato piegato il rachide dalle mani esperte e attente degli Eroi vendemmiatori  per continuare la maturazione in pianta gli altri, non appena raccolti, sono stati distesi sui graticci del Giardino degli Appassimenti. Esposti al sole della west Sicily si disidrateranno con lentezza. E’ un procedimento che richiede tempo e pazienza e, alla fine, da ogni quintale di Zibibbo si ricavano circa 25 kilogrammi di uva appassita, perdendo quindi circa il 75% del peso di ogni singolo grappolo.

Sorgente: LA VENDEMMIA DELLO ZIBIBBO – Firriato storie